Droga, Adup fa esposto con mappa dello spaccio a Viareggio: siringa insanguinata su sedile autobus e pusher presso binari Fs

VIAREGGIO – – L’associazione Adup (Associazione difesa utente psichiatrico), a nome di Gianluca Paul Seung, ha presentato un esposto a Prefettura e Questura di Lucca, al sindaco di Viareggio, al Ministero dell’Interno, al Ministero dell’Istruzione e della Salute per informare che “ultimamente i cittadini assistono a un degrado locale, in ambito socio-sanitario, riguardante l’incolumità igienica, per traffico e smercio di stupefacenti, a Viareggio e Torre del Lago, che non può essere tollerato, avendo raggiunto livelli di guardia”. Nell’esposto viene richiesta in tal senso una maggiore vigilanza da parte delle autorità ed è stata segnalata anche la presenza di siringhe utilizzata dai tossicodipendenti lasciate vicino al sedile e insanguinate con ago sporgente su un autobus di linea: per questo episodio è stata informata anche la direzione di Vaibus, oltre che le forze dell’ordine.
Nell’esposto è stato segnalato inoltre quali sono le zone di maggior spaccio: pineta di Ponente, vicino l’ex ospedale Tabaracci a Viareggio, stadio ‘Ferracci’ a Torre del Lago, vicino alla stazione ferroviaria, luogo frequentato da extracomunitari che lungo i binari spacciano con un’affluenza notevole di giovani in particolare nel fine settimana per acquistare stupefacenti per trascorrere le serate in discoteca.
In questo caso viene sollecitata dall’Adup la presenza di forze dell’ordine in stazione dalle 10 alle 24 per cercare di contrastare questo fenomeno.