Droni, la due giorni a Lido di Camaiore

0

LIDO DI CAMAIORE – Due giorni interamente dedicata ai droni. Due giorni per vederli sfrecciare e competere tra cielo, mare e spiaggia guidati dai migliori piloti al mondo, e per poterli provare di persona. Sbarca a Lido di Camaiore la Fpv Smash Down: un intero weekend di gare, esibizioni, dimostrazioni e prove pratiche di droni telecomandati. Sabato 30 e domenica 31 maggio Lido di Camaiore diventa la capitale del drone.

unnamedL’evento – tra la spiaggia e la passeggiata davanti piazza Lemmetti – sarà una grande festa per gli appassionati di modellismo e di droni in particolare. Non solo perché sarà possibile assistere alle evoluzioni e alle gare dei droni guidati in remoto (ossia attraverso un monitor davanti gli occhi e un telecomando) dai più abili piloti in circolazione. Ma anche perché sarà possibile provare questi piccoli gioielli della tecnologia, guidandoli assieme ad esperti piloti istruttori. Inoltre, per l’occasione, saranno presentati in anteprima mondiale ben tre diversi nuovi modelli di drone, uno della Sky-Hero e due della Horizon-Hobby.
Si parte sabato 30 maggio alle 9 con le prime prove tecniche dei droni, per passare alle presentazioni dei nuovi modelli di drone e ai test aperti al pubblico alle 10.30. Nel pomeriggio le sessione di prova.
La festa prosegue anche in serata con la sfilata di moda a cura di Also Eventi di Sonia Paoli a partire dalle 19 con intimo e moda mare, l’apericena in spiaggia alle 20 e il beach party organizzato grazie alla collaborazione dei bar Amedeus e Cosmopolitan che per una sera sposteranno la movida sulla spiaggia.
Domenica 31 maggio la gara entra nel vivo con le qualifiche dalle ore 10.30 alle 13.30 e la gara vera e propria che inizierà alle ore 15: i droni telecomandanti si cimenteranno in una corsa acrobatica tra gli ostacoli montati sulla spiaggia, e lo spettacolo è garantito. Alle 18.30 sono previste le premiazioni.
Per permettere la gara e l’esibizione dei droni sarà recintata un’intera area della spiaggia antistante piazza Lemmetti a Lido di Camaiore che diventerà il centro della manifestazione. Si tratta della più grande recinzione da esterno mai realizzata in Italia per un evento di questo tipo: una grande ma leggerissima rete avvolgerà l’area dello spettacolo per una superficie totale di 37.550 metri cubi per permettere che tutto si svolga nella massima sicurezza.
Il pubblico potrà osservare l’evento da tutti e quattro i lati, lungo la spiaggia o da piazza Lemmetti che per l’occasione ospiterà stand e curiosità legati alla manifestazione, oltre che un maxischermo dove saranno proiettate le riprese realizzate dai droni stessi in volo.
La manifestazione, completamente gratuita, è stata organizzata e voluta dall’associazione albergatori, balneari e commercianti di Lido di Camaiore, da MyModelMarket, con il patrocinio del Comune di Camaiore.

“Da giorni noi che lavoriamo a Lido di Camaiore – dice Luca Petrucci, presidente dei balneari di Lido – percepiamo la crescente attesa per l’evento dei droni. La gente ci chiede, si informa, sta montando molta curiosità attorno a questa manifestazione. Se il buon giorno si vede dal mattino – aggiunge Petrucci -questa due giorni potrebbe essere l’inizio col botto per una ottima stagione turistica: le premesse ci sono tutte”.
“Si tratta dell’edizione zero dell’evento – aggiunge Maria Bracciotti, presidente degli albergatori di Lido di Camaiore – e anche il primo di quelli organizzati dall’associazione nata tra albergatori, balneari e commercianti. La stagione per noi non è mai finita: da settembre ad oggi abbiamo lavorato intensamente e con impegno continuo per proporre un programma importante per l’estate 2015. I droni sono il lancio della stagione nel primo week end importante di afflusso di turisti in tutta la Versilia. Come sempre gli hotel si faranno trovare pronti a 360 gradi per garantire un accoglienza ottimale. Non a caso in questa occasione abbiamo lanciato pacchetti ad hoc, per lo staff tecnico, per i piloti e per i tanti appassionati e curiosi che seguiranno la manifestazione del 30 e 31 maggio”.
Plaude all’iniziativa anche Carmelo Donzella, presidente del Libero Comitato Commercianti Lido di Camaiore. “Siamo ben felici di aver avviato questa collaborazione con albergatori e balneari. A Lido si percepisce aria di novità, di cambiamento, di voglia di fare. E i commercianti sono pronti ad investire fondi e tempo per dare una mano a far crescere il nostro territorio”.
“Lido di Camaiore – ha dichiarato Carlo Alberto Carrai, assessore al turismo del Comune di Camaiore – è da sempre un trampolino di lancio per marchi internazionali e innovativi perché accoglienza significa anche attenzione per le novità. Dimostrazione ne era la terrazza Martini. L’Amministrazione comunale ha lavorato in questi anni perché non si perdessero occasioni importanti di promozione che potessero favorire il co-markenting fra Lido e Camaiore. Anni fa, provocatoriamente, proposi un gemellaggio tra frazione e capoluogo perché – e oggi lo sappiamo – c’è bisogno dell’entroterra per promuovere la costa e viceversa. Auspico che la collaborazione tra albergatori, commercianti e balneari si possa estendere alle altre categorie del territorio”.

“Si tratta di un evento molto importante, che non ha uguali in Italia – spiega Sandro Bertozzi, titolare di MyModelMarket – uno strumento per portare a conoscenza di tutti, e far provare con mano, un fenomeno che si sta diffondendo in Italia e nel mondo. Una kermesse unica per l’Italia: non a caso a Lido di Camaiore saranno presentati tre anteprime mondiali di drone”

I DRONI IN ITALIA. La diffusione dei droni, in Italia e nel mondo, cresce di giorno in giorno con sempre più “adepti” che si accostano con interesse al settore degli aeromobili a pilotaggio remoto. Una testimonianza è rappresentata anche dal fiorire di eventi che mirano a far conoscere meglio tecnologie e professionalità di questo campo.
I droni , aeromobili senza occupanti e telecomandati, nati per scopi legati alla difesa e alla sicurezza, stanno vivendo oggi un vero boom, sia sul fronte delle varie applicazioni civili, che per quanto riguarda l’interesse da parte del grande pubblico. Le utilizzazioni professionali di questi piccoli velivoli radiocomandati si moltiplicano infatti di giorno in giorno: dalle riprese televisive e cinematografiche al monitoraggio ambientale, dalla sorveglianza di grandi strutture e installazioni al telerilevamento di aree urbane e agricole fino alle attività di protezione civile.

No comments

*