Duello e sangue in piazza Dante: “Inasprire le leggi”

0

VIAREGGIO – “L’ennesimo episodio di grave violenza fra extracomunitari in Piazza Dante a Viareggio pone al centro della doverosa riflessione dei rappresentanti eletti nelle Istituzioni non solo la questione della sicurezza ma altresi’ quello delle misure cautelari di giustizia previste dal nostro codice di procedura penale e delle nostre leggi speciali in materia”.

Lo afferma l’avvocato Massimiliano Baldini:

“Infatti, malgrado quanto accaduto e l’allarme sociale che tali vicende determinano nella cittadinanza e fra i turisti, i due “belligeranti” sono di nuovo a piede libero e non e’ difficile pensare che torneranno alle medesime attività, negli stessi luoghi, magari sbeffeggiando le Forze dell’Ordine che hanno provveduto all’arresto di sabato.
Fra le tante cose da fare – prima di tutto impedire l’arrivo indiscriminato di tutti questi extracomunitari – c’e’ sicuramente quello di riformare le nostre leggi in materia di polizia preventiva, di provvedimenti cautelari, di arresto e di fermo, di misure premiali e pene alternative, dando luogo ad un inasprimento di tali misure che serva sia da deterrente che da risposta concreta e dura a chi pensa di poter delinquere liberamente perche’ mai costretto al carcere, seppur colto in flagrante e ripetutamente.
Ne vale del rispetto dello Stato, del rispetto delle Istituzioni a cominciare da Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, del rispetto delle comunita’ e dei cittadini che la legge la rispettano e che vogliono vivere in contesti sociali sicuri e dove chi sgarra paga e subito !
A maggior ragione per gli stranieri che vengono qua perche’ pensano che le maglie della giustizia siano piu’ larghe e che si puo’ anche duellare in pieno giorno in mezzo alla gente, tanto il giorno dopo, amici come prima, ci si ritrova al Caffe’ della Stazione”.

No comments

*