E’ Filippo Antonini il candidato della sinistra

0

VIAREGGIO – E’ Filippo Antonini, 40 anni, avvocato, il candidato della sinistra e dei movimenti alle elezioni comunali viareggine. Dopo una lunga gestazione e un lavoro puntiglioso, partecipato e periglioso, le forze della sinistra hanno deciso per il giovane principe del foro.

Figlio di Riccardo Antonini, il ferroviere in prima linea nella lotta per la verità sulla strage di Viareggio, è da sempre impegnato e attento alla politica viareggina. Una scelta “mediata” tra le diverse anime che compongono il cartello elettorale e che darà vita a tre liste: dalla neonata civica “Repubblica viareggina per i beni comuni” espressione, principalmente, dei movimenti di lotta per la casa e di altri comitati e realtà sociali, a quelle dei due partiti “tradizionali”che affiancheranno Antonini in questa rincorsa: Sinistra e Libertà, il circolo cittadino, mentre per i membri dell’ex tematico “Libertà e Partecipazione”, per intendersi quello che esprimeva i consiglieri Madrigali e Bozzoli nella precedente amministrazione, si prevede di saltare un giro e Rifondazione Comunista, per quello che riguarda il “Circolo Caprili”.

Una corsa contro il tempo visto il vantaggio con il quale gli altri candidati si sono presentati alla città. Dalle parti della sinistra ci si aspetta un buon risultato nonostante le difficoltà di uno spazio tra Del Ghingaro e la probabile lista civica pro Poletti, guidata da Alessio Ciacci, che dell’amministratore capannorese era il referente per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, si sta riducendo.

“La nostra città è stata devastata da un susseguirsi di amministrazioni, le cui scelte politiche autoreferenziali hanno portato al dissesto, ad una folle gestione dei beni comuni e a due commissariamenti – si legge nella nota stampa -,  ma le forze per salvare Viareggio esistono, fuori e dentro i partiti: sono i cittadini, in grado di raccogliere le sfide imposte dal dissesto economico e di affrontarle con coraggio, saperi ed innovazione. Dai movimenti sociali e da alcune forze politiche è nata la coalizione “Viareggio bene comune”, come espressione della sinistra e delle lotte dal basso, che candiderà a sindaco Filippo Antonini, un giovane legale viareggino impegnato in importanti processi a sostegno di realtà sociali e ambientali. Faranno parte della coalizione almeno tre liste: la lista Repubblica Viareggina per i beni comuni, Sinistra Ecologia Libertà (SEL) e il Partito della Rifondazione Comunista circolo Caprili. Questa alleanza, che trae forza dalle realtà sociali, si pone il compito di ribaltare l’ordine delle priorità che la politica fin qui ha perseguito, e di mettere al primo posto la qualità della vita delle cittadine e dei cittadini di Viareggio. Lavoro, ambiente, salute, casa, cultura, partecipazione democratica, sono tutti beni comuni e quindi parte centrale del nostro programma”.

No comments

*