Elezioni a Camaiore, Del Dotto: “Un altro passo insieme per il turismo”

0

CAMAIORE – Il recupero dei sentieri in collina, per gli appassionati del tracking e della mountain bike. La creazione di nuove piste ciclabili e del parco fluviale; il recupero della via Francigena e dell’Ostello del Pellegrino, il rilancio del parco di Bussola Domani, la ruota panoramica di Lido e il parco giochi acquatico.

Un’attenzione particolare ha guidato l’amministrazione Del Dotto rispetto al tema del turismo, affrontato non più come in passato in ottica solo lidese, ma con prospettiva ad ampio raggio. Abbandonate iniziative sporadiche e con scarsi appeal e eco mediatica, Camaiore ha attivato l’Osservatorio di destinazione Turistica, strumento necessario per la pianificazione di eventi e strategie.
 
La prima scelta in chiave strettamente turistica è stata quella di non istituire la tassa di soggiorno. Sono state lanciate iniziativa di portata nazionale, come il Festival Gaber per il centro di Camaiore, e si è lavorato dai primi giorni di amministrazione per avere un calendario unico degli eventi, indispensabile per evitare la sovrapposizione di manifestazioni, lavorando assieme alle categorie per la nascita di un’associazione (ABC) dedita all’organizzazione di eventi e alla promozione. Grande attenzione è stata posta alla spiaggia libera attrezzata, così come al punto informazioni turistico aperto tutto l’anno.
 
Sempre in chiave turistica sono state ‘spostate’ alcune importanti manifestazioni sportive, come il Gp Città di Camaiore, la Tirreno-Adriatico e la Gran Fondo Versilia, che hanno assicurato indotto per le attività della zona in periodi non turisticamente appetibili. E sono stati confermati appuntamenti ‘classici’ come la Festa Pic, Primo Olio Primo Vino, la Via degli Orti, la Fiera di Ognissanti, il festival Jazz a Capezzano, solo per citarne alcune.
 
 
Migliorata e potenziata anche la rete di sentieri collinari e montani, a servizio del turista e del residente appassionato. Sempre in tema di turismo sostenibile è stato ristrutturato e lanciato l’Ostello del Pellegrino e aperta la ‘passeggiata dei camaioresi’, il suggestivo percorso lungo il fiume Camaiore percorribile in bici o a piedi. Facilitata, tramite gli strumenti urbanistici, anche la possibilità di aprire B&B o affittacamere.
 
 
Ciliegina sulla torta dell’attività svolta sul turismo da questa amministrazione l’area Benelli. Oggi la zona, prima completamente abbandonata, è stata ripulita ed è stato restituito alla cittadinanza un immenso parco attrezzato. Nell’immediato futuro l’area dell’ex Bussoladomani ospiterà concerti da decine di migliaia di spettatori portando Camaiore alla ribalta nazionale e non solo. Due, infine, le attrattive che hanno appassionato i turisti estivi: la ruota panoramica sulla passeggiata di Lido, e il parco giochi galleggiante in mare.
 
Un altro segmento su cui si è lavorato è quello del turismo matrimoniale grazie all’inserimento nei regolamenti comunali della possibilità di sposarsi e unirsi civilmente in luoghi privati che rispettassero determinati requisiti. L’Amministrazione Comunale ha inoltre sostenuto l’ampliamento del Consorzio di Promozione Turistica, oggi divenuto Consorzio di Promozione Turistica della Versilia, nella consapevolezza di poter essere più competitivi se uniti.

 

No comments

*