Elezioni, Luca Poletti scioglie la riserva: “Mi candido, senza il Pd Viareggio non ce la può fare”

0
VIAREGGIO – Ha deciso di sciogliere la riserva e di rendersi disponibile per un’eventuale candidatura a sindaco di Viareggio. Luca Poletti, dopo il periodo di “riflessione” annunciato alla conferenza stampa al Prinicipino ( leggi anche: Dopo i rumors Luca Poletti si “svela”: “Mi candido solo se … ) esce allo scoperto.
“Al momento – spiega – è solo una disponibilità, un mettersi al servizio, in quanto dovrò verificare con i soggetti a cui mi rivolgo una loro adesione piena e condivisa. Durante la prima fase di confronto con le diverse realtà che rappresentano la città, ho riscontrato ampia condivisione sul percorso da intraprendere e sulle priorità con cui impostare il programma. Legalità, sicurezza e decoro; gestione trasparente e rigorosa del bilancio comunale; uscita dal dissesto; amministrazione efficiente e al servizio della comunità; sviluppo economico e lavoro; nuove politiche sociali considerando le risorse disponibili. E, soprattutto, una squadra di governo coesa e competente. Ora dobbiamo chiedere a settori importanti della città di mettersi in gioco con energia. In questo contesto, i partiti tradizionali sono chiamati a fare un piccolo passo indietro proprio per la necessità di un coinvolgimento più ampio possibile delle diverse realtà cittadine. Per questo il mio progetto prevede un’alleanza di governo dove il PD si apre alla partecipazione della società, alle liste civiche e alle diverse sensibilità politiche del centrosinistra. Senza il PD e, dunque, senza un forte sostegno della Regione e del Governo, Viareggio non ce la può fare. Allo stesso tempo, però, abbiamo bisogno di un nuovo Partito Democratico, dove le esasperate logiche correntizie lascino lo spazio all’apertura e alla collaborazione con la città perché ancor prima di ogni posizione e rivendicazione personale vengono Viareggio, i suoi cittadini, la sua rinascita”.

 

No comments

*