Elezioni: tutto il centro destra con Giovannetti, presentazione in grande stile a Tonfano

PIETRASANTA – Più sicurezza e videosorveglianza, zero immigrazione clandestina e no ai centri di accoglienza, taglio delle tasse comunali proseguendo il percorso virtuoso di riduzione della tassa sui rifiuti, decoro e pulizia come elementi distintivi di crescita turistica e promozione, più semplificazione ed elasticità negli uffici comunali per imprese e professionisti, stop a Cava Fornace (chiusura), una sanità a misura di cittadino, misure economiche per disabili, disoccupati e mamme ed edilizia popolare, riqualificazione degli impianti sportivi a fianco del nuovo stadio comunale, più parcheggi nel centro grazie all’accordo con Coop e Conad e una viabilità più sicura e migliore con quattro nuovo rotatorie, più eventi fuori stagione per il centro e la Marina collegato ad un assessorato per gli eventi, un progetto frazioni per incrementare le risorse per manutenzioni, illuminazioni, asfaltature e marciapiedi, un piano straordinario per la pubblica istruzione, lotta al dissesto idrogeologico e mobilità sostenibile con l’ampliamento della rete delle piste ciclabili e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Tra le opere pubbliche per rilanciare gli investimenti anche attraverso il coinvolgimento di privati (project) il Museo Mitoraj che vedrà la luce nel 2019, il recupero della Rocca di Sala che resta tra le priorità attraverso anche un accesso green (con mezzo elettrico) al sito ed il completamento della via Pisanica: sono i punti illustrati da Alberto Giovannetti, candidato sindaco del centro destra in occasione della presentazione delle quattro liste che lo sosterranno alla corsa a Palazzo Municipale: la lista Mallegni Pietrasanta prima di tutto sostenuta dal Senatore Massimo Mallegni, Forza Italia al cui interno sono rappresentati anche Noi con l’Italia e il Partito Liberale, Lega, Pietrasanta Viva che comprende il movimento civico di Marco Marchi e Fratelli d’Italia. Una presentazione in grande stile, tra la gente, per mantenere la buona abitudine del contatto con il territorio.

Al suo fianco Elisa Bartoli, candidata della Lega e vice sindaco designato, il Senatore Massimo Mallegni, il capo gruppo in consiglio comunale di Fratelli d’Italia, Paolo Marcheschi, il commissario della Lega di Viareggio e Versilia Storica, Alfredo Trinchese oltre a molti dei consiglieri in lista. Le liste saranno ufficializzate mercoledì 2 maggio. “Se i cittadini vogliono tornare ai buchi di bilancio, alla città sporca e trascurata, all’immigrazione selvaggia e all’immobilismo hanno l’imbarazzo della scelta: devono votare per tutti gli altri candidati. – ha detto il Senatore, Mallegni – Io ci metto la faccia con una lista che porta il mio nome perché la nostra è l’amministrazione della concretezza e dell’efficienza. Alberto sarà un ottimo sindaco perché è nato e vive qui, conosce come pochi la città e le sue sfumature, è persona pratica e leale che rappresenta tutto il centro destra ed il buongoverno. La convergenza sul suo profilo era naturale”. Ha parlato di evoluzione Elisa Bartoli grazie alla presenza di tanti giovani in lista: “non ho fatto un passo indietro, al contrario, un salto in avanti. – ha chiarito – La mia è stata una scelta di buonsenso perché il progetto Pietrasanta era più importante. Pietrasanta ha bisogno di continuità e di persone che si mettono a disposizione con puro spirito di servizio. Non vogliamo correre il pericolo di vivere una seconda involuzione. Il nostro obiettivo è il futuro”. Il centro destra è compatto come mai. Lo hanno ribadito Marcheschi prima (Giovannetti rappresenta tutti noi) e Trinchese poi (la Lega crede in questo progetto).