Elezioni Viareggio, nel Pd spunta il nome di Luca Poletti

0

VIAREGGIO (di Alberto Pardini) – La politica viareggina sta vivendo un momento di apparente calma in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera, niente a che vedere con il clima infuocato che solo due anni fa caratterizzò la corsa a 13 per la poltrona di Sindaco di Viareggio, tanto comoda e desiderata allora quanto poco attraente ora, eppure i candidati non mancano.

Fallito, a questo punto si può dire, il tentativo di “compromesso” del senatore Massimo Baldini, dal quale si sono defilati un po’ tutti, la situazione è tornata ad essere ancor più frammentata e incerta soprattutto anche in attesa dei movimenti dei due pesci grossi: Forza Italia e Partito Democratico. Proprio in relazione a quest’ultimo si ha la notizia più fresca, sembrerebbe infatti – e il condizionale è d’obbligo – che sia in ascesa il nome di Luca Poletti quale candidato sindaco per il centro sinistra. Poletti, già candidato nel 1999 a Massarosa, e sconfitto al ballottaggio da Fabrizio Larini, è attualmente presidente provinciale di CNA e sembra che si sia preso un paio di settimane per riflettere sul da farsi. Il profilo sarebbe l’ideale visto che Poletti rappresenterebbe quell’esterno della società civile, conosciuto e con collegamenti con il mondo dell’imprenditoria che il commissario Giuseppe Dati vorrebbe proporre al Pd viareggino, e quindi all’elettorato. Un personaggio border line tra partito e società civile considerando che è sposato con Giancarla Mei, membro della segreteria territoriale del Pd e molto vicina a Dati. Rimane da capire come i tesserati viareggini accoglieranno un’eventuale proposta del genere, sempre che non sia imposto. Quanto a Larini, vittorioso su Poletti, la nostra redazione lo ha contattato telefonicamente per chiedergli, ironicamente, se vista la possibile candidatura di Poletti a Viareggio non volesse fare il bis del risultato ottenuto a Massarosa: “Con la politica ho chiuso – ha risposto alla nostra provocazione l’ex sindaco, ora titolare con i soci del Cinema Centrale in via Battisti -, amo le sfide difficili, questa di Viareggio contro Poletti sarebbe una passeggiata!”.  Unica cosa certa, dopo i rumors notturni circa il nome di Poletti è che lo stesso, stamattina, ha comunicato alla stampa che domani mattina presso il Centro Congressi Principe di Piemonte di Viareggio, terrà una conferenza per comunicazioni riguardanti le future elezioni comunali.

A sinistra del Pd invece c’è ancora silenzio con SEL e Federazione della Sinistra che attendono le mosse dei Democratici per decidere come muoversi. Chi invece ha già deciso sono Rossella Martina, che dopo aver tastato più soluzioni ha deciso di ripresentarsi da sola ma di essere anche pronta a defilarsi nel caso a Viareggio si candidi Giorgio Del Ghingaro, e il Movimento 5 Stelle, alla ricerca del nome spendibile da presentare per conquistare il palazzo comunale dopo il mezzo passo falso del 2013. Sul fronte moderato ancora silenzio da Forza Italia, dove sembra si stia ancora lavorando sul nome, mentre si sta muovendo parecchio Massimiliano Baldini, che lavora ad una coalizione a sostegno della sua candidatura dove sembra possano confluire altre liste civiche e anche partiti di centrodestra, smontando così il polo moderato che finora ha sempre fatto capo a Forza Italia. Incertezza anche al centro dove NCD, UDC e similari giocano la carta dell’attesa dopo lo stop alla costruzione della grande coalizione.

 

 

No comments

*