Emergenza abitativa a Viareggio, summit col Prefetto

0

VIAREGGIO – Summit per la emergenza abitativa questa mattina a Viareggio. Le organizzazioni sindacali degli inquilini composte da Luana Menichini  del SUNIA CGIL, Sebastiana Giliberto del SICET CISL, e Giancarlo Lippi della UNIAT Uil con Massimiliano Bindocci della CGIL Versilia e Massimo Bani segretario generale della CISL provinciale hanno incontrato il Prefetto dottoressa Cagliostro, a seguito della lettera congiunta con il Comune con cui si chiedeva una moratoria degli sfratti esecutivi con uso della forza pubblica  per morosità incolpevole.

La prefettura ha, anche sulla base della richiesta di questo incontro, ed anche in virtù della nuova normativa, che è stato pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale  il 14 Luglio scorso modificando la l.124/2013,  che prevede delle agevolazioni in caso di morosità incolpevole, ma che necessita la definizone di alcuni criteri per graduare l’accesso ai contributi, fatto una apposita circolare da cui discende una valutazione più graduale dell’utilizzo della forza pubblica per l’esecuzione delgi sfratti.

Le Organizzazioni Sindacali degli inqulini attiveranno il confronto con tutti i Comuni della Provincia, per valutare l’idoneità dei criteri utilizzati per questa normativa e per rallentare la morsa della esecuzione degli sfratti.

“E’ però importante – commenta Massimiliano Bindocci – che le amministarzioni comunali, Viareggio in testa , utilizzino al meglio questa opportunità non solo per prendere un po’ di respiro, ma per definire ed aggiornare i dati e le graduatorie oltre che per rendere disponibili quelle situaizoni abitative che da molto tempo sono “quasi pronte” ed assegnarle.

No comments

*