Esce dalla Pineta e, taglierino in pugno, semina il panico tra la gente: bloccato e disarmato dai Carabinieri

0

VIAREGGIO – Letizia Tassinari – Attimi di terrore a Viareggio sul viale Buonarroti, tra il quartiere Diaz e la Passeggiata a mare, quando un uomo, letteralmente in preda ad un raptus, dovuto all’assunzione di cocaina appena comprata nella vicina Pineta di Ponente, ha iniziato a brandire un taglierino tra i passanti.

Solo grazie all’immediato intervento di una gazzella del Radiomobile della Compagnia Carabinieri, avvisata via radio dalla centrale operativa dopo che il centralino era stato preso da assalto da chi, impaurito, aveva chiamato il 112, e confluita a sirene spiegate e lampeggianti accesi sul posto, il peggio è stato scongiurato. I due carabinieri gli sono piombati addosso, a rischio di ferirsi loro stessi, lo hanno immobilizzato, disarmato, caricato sull’auto di servizio e portato in ospedale, dove l’esagitato è stato visitato dal personale medico e sedato.

Una volta in caserma è emerso che l’uomo che era andato in escandescenze, un 47enne del Piemonte in regime di semilibertà, era evaso dal carcere di Firenze dove era detenuto per una pena di dieci anni.

Arrestato, è stato processato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, uno dei due carabinieri è rimasto ferito, oltre che per evasione, questa mattina per direttissima al Tribunale di Lucca.

Un episodio, questo, che deve far riflettere tutti:  loro, gli angeli in divisa, Arma o Polizia non fa differenza, rischiano tutti i giorni la loro vita, per garantire ai cittadini sicurezza e legalità.

 

 

No comments

*