Esplosione nella notte, il rudere della Lampara dopo 2 anni è sempre lì

0

TORRE DEL LAGO  – ( di Letizia Tassinari ) – Il rudere è ancora li. Transennato. E da qualche giorno è apparso il cartello vendesi. Era il 5 marzo del 2013, oltre due anni fa, quando il ristorante pizzeria La Lampara, sul viale Europa della marina della frazione pucciniana, andò a fuoco. Erano circa l’1,30 e  Torre del Lago fu svegliata da un boato infernale. Persino i vetri di alcune abitazioni avevano tremato. I Vigili del Fuoco impegnarono diverse ore, fino alla mattina, per spegnere il rogo che aveva distrutto completamente il locale, letteralmente esploso, tant’è che sulla strada erano ben visibili, scaraventati a distanza di decine di metri, anche tra le dune antistanti, infissi, vetrate, tavolini e sedie. Al momento dell’incendio il ristorante era chiuso, ma la proprietaria, Cristina Trogi, era subito arrivata. La Polizia non escluse l’origine dolosa del rogo, anche se tra le ipotesi messe in conto ci fu anche quella di una fuga di gas, che con una scintilla provocata da un elettrodomestico avrebbe potuto provocare fuoco e scoppio. I danni furono stimati in centinaia di migliaia di euro, ma il rudere, quasi raso al suolo, oggi è ancora li a far brutta mostra di sè ai turisti che oggi, nonostante il tempo grigio, hanno affollato il viale, i ristoranti, il Parco sul retro e la spiaggia libera antistante. Il biglietto da visita è quello del degrado, nel paradiso della Marina.

( foto di Letizia Tassinari )

No comments

*