Ex sindaco cacciato da un ristorante, Santini: “Dica il nome o taccia”. Guidi: “Non è il Margherita, ma non faccio nomi”

1

VIAREGGIO – “L’ex Sindaco di Bientina o dice il nome del locale o tace!”. E’ Alessandro Santini, che si occupa della comunicazione del Gran Caffè Margherita ad affermarlo, dopo la notizia, data ieri, in merito alla “cacciata” di Corrado Guidi da un ristorante della Passeggiata ( LEGGI ANCHE: Cacciato da un ristorante in Passeggiata per aver ordinato troppo poco: disavvent): “Non si può gettare fango su tutti i locali e i ristoratori della Passeggiata di Viareggio vicino a Piazza Mazzini senza fare il nome.  Secondariamente, mi piacerebbe il contraddittorio e il diritto di replica del ristoratore in questione per sentire anche lui come sono andate le cose. Terzo: sarebbe bene che se uno fa un’accusa, si prenda le sue responsabilità e vada fino in fondo alla cosa. Fossi stato buttato fuori da un locale, insieme a mia moglie e mio figlio, non mi sarei certo limitato ad un post su facebook, ma avrei chiamato immediatamente sul posto Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Paracadutisti, Marines e l’Esercito della salvezza per rendermi giustizia”.

“Non è il Margherita – rassicura l’ex primo cittadino di Bientina, contattato dalla nostra redazione ma il nome del ristorante non lo fa: “Per rispetto a chi ci lavora, camerieri e cuochi”. Nonostante le varie richieste sul suo profilo Facebook da parte di amici e conoscenti l’unica risposta da parte dell’ex primo cittadino è solo una: “La cosa buffa – scrive sul social – è che alcuni hanno anche indovinato…”.

1 comment

Post a new comment

*