Fabrizio Olivi e i presepi della Badia di Camaiore

0

CAMAIORE – Post festività natalizie siamo a parlare di una piacevole tradizione, quella dei presepi alla Badia di Camaiore e di uno dei suoi “iniziatori”, Fabrizio Olivi. Tutto iniziò 25 anni fa, in sordina con pochi, semplici ingredienti: quattro amici con la passione per il Natale e la costruzione di presepi realizzati con materiale povero. Tra i quattro spiccava per l’appunto Fabrizio Olivi, che iniziò a coltivare la sua passione esponendo in una stanza della Misericordia di Pian di Mommio, trasferendosi poi alla Badia; da quel momento cominciò a mettere insieme una vasta raccolta di personaggi e ambientazioni particolari, raccolti durante i suoi viaggi in Italia e Francia, non solo, incaricò – a sue spese – anche alcuni operai di realizzargli ambientazioni locali come la darsena di Viareggio e la Passeggiata con il Gran Caffè Margherita.

Quattro anni fa Fabrizio Olivi ci lasciava, sconfitto da una brutta malattia, ma la tradizione che tanto ha amato continua a proseguire, e i “suoi” pezzi ad essere utilizzati tra l’apprezzamento dei tanti visitatori, in special modo di quelli più piccoli, capaci di stupirsi di fronte a queste ricostruzioni.

olivi

 

 

No comments

*