Faccia a faccia tra Lombardi e Mori: il sindaco: “Ritira le dimissioni”

0

PIETRASANTA – Il vicesindaco di Pietrasanta, Luca Mori, Partito Democratico, si è dimesso. Come anticipato ieri da Tgregione.it (leggi anche: Tsunami nella Piccola Atene: si dimette il vice sindaco).  La decisione  è arrivata all’indomani dell’assemblea dei delegati del PD: un faccia a faccia molto duro in cui non sono mancati momenti di tensione con il sindaco Domenico Lombardi. Una mossa a sorpresa che scuote  il centro sinistra pietrasantino alla vigilia delle elezioni amministrative, dopo mesi di forti tensioni tra i due maggiori esponenti della giunta comunale. “Ragioni personali” è stata  la motivazione con cui Mori ha spiegato il suo passo indietro. Dietro il gesto in realtà si nasconde il triste epilogo di un logoramento dei rapporti con il primo cittadino.  Freddi, sin dai tempi delle primarie del 2009 che portarono alla candidatura di Lombardi. Glaciali da quando Mori ha aperto il toto-candidatura 2015, spingendo all’interno del PD per la propria candidatura a sindaco del centro-sinistra:  in continuità con l’amministrazione uscente di cui è assessore ma in discontinuità con l’immagine di Domenico Lombardi. Il sindaco intanto ha  invitato Mori a ritirare le dimissioni “nell’interesse della città” e si è detto  pronto ad un confronto politico e personale. Mori con le dimissioni “immediate e irrevocabili” da vice sindaco ha lasciato anche la corsa alla poltrona di sindaco e alle primarie, che a questo punto non ci saranno più, sebbene fosse la strada preferita anche dagli alleati di coalizione. Nessuna decisione, dal summit, finito in tarda serata, tra Lombardi e Mori,
Ad oggi in piedi resta solo la candidatura del sindaco uscente Domenico Lombardi. Il sì definitivo arriverà dall’assemblea del PD della prossima settimana. Salvo altre, clamorose sorprese.

No comments

*