Farnocchia, finisce la prima fase dei lavori

0

STAZZEMA – Finisce la prima fase del lavori sulla via Comunale di Farnocchia dopo l’abbattimento di numerosissime piante in località Forcello su cui sin dal 5 marzo si è lavorato per la messa in sicurezza della viabilità. Si conclude domani domenica, la prima fase dei lavori di alleggerimento dei versanti interessati dal crollo degli alberi e si conclude la parte emergenziale dell’intervento che sarà seguita da un ulteriore passaggio di lavori per la definitiva messa in sicurezza. Lunedì un geologo monitorerà il fronte per verificare come procedere nelle prossime settimane per capire se l’intervento svolto sia stato esaustivo o se vi sia necessità di un nuovo alleggerimento. Intanto, il Sindaco Maurizio Verona ha emesso una ordinanza che dispone che tutti i proprietari, affittuari, conduttori o detentori a qualsiasi titolo di fondi rustici, aree di pertinenza dei fabbricati e di ogni altra destinazione od uso, che fronteggiano le strade Provinciali, Comunali, Vicinali di uso pubblico e i canali sia primari che secondari di qualsiasi tipo ed importanza, situati sul territorio comunale (centro abitato, aree urbane aree extraurbane, zone rurali) e versanti, rimuovano tutte le piante divelte dal fortunale, nella notte tra il 4 e 5 marzo sia a monte che a valle delle sedi stradali, che risultino pericolose per la circolazione stradale in previsione di eventi meteorologici intensi e dalle sponde dei canali dove aumenterebbero il pericolo di dissesto idrogeologico.
“Ci stiamo preparando alla seconda fase dell’intervento al Forcello”, commenta il Vice Sindaco ed Assessore ai Lavori Pubblici, Egidio Pelagatti, “sulla viabilità che conduce a Farnocchia e si dovrebbe alleggerire il cantiere e dunque, i disagi per i cittadini del Paese che ringraziamo per la collaborazione. Si è lavorato anche nei fini settimana proprio per limitare temporalmente il disagio ai residenti e a coloro che hanno le seconde case. Con i tecnici valuteremo i prossimi passi da svolgere in relazione anche alle risorse a disposizione”

No comments

*