Fedriga di Lega Nord a sostegno di Bramanti: “Il voto cambia le cose”

0

FORTE DEI MARMI – ( di Matteo Baudone ) – Il veronese Massimiliano Fedriga, onorevole della Camera dei Deputati in quota Lega Nord con incarichi a livello nazionale tanto nel passato quanto nel presente sia nel partito sia alla Camera come adesso quale capogruppo, si è ritrovato oggi con il candidato sindaco Gianpaolo Bramanti per Forte dei Marmi per manifestare l’appoggio del partito, insieme ad altri esponenti locali del partito. Dopo che già Lega Nord sezione Toscana aveva dimostrato appoggio a Bramanti.

Luogo dell’incontro è stata la sede elettorale di Bramanti a Forte dei Marmi, per l’occasione preparata oltre che al chiuso anche all’aperto con un piccolo rinfresco, complice il bel tempo e la temperatura gradevole. Presenti alla riunione oltre a Fedriga altri responsabili del partito: Pellati e Vescovi della sezione Toscana, la segretaria della sezione Versilia Pacchini, e Elisa Montemagni. Nel pubblico alcuni dei candidati della Lista Bramanti, tra cui Elisa Dalle Luche e Luca Pedretti.

Pellati, Vescovi e Fedriga hanno parlato al piccolo gruppo di ascoltatori in tre modi differenti. Senza naturalmente togliere Bramanti, che ha fatto i suoi ringraziamenti al suo staff elettorale oltre che a tutta la Lega Nord e oltre alla persona di Fedriga per il suo incitamento. Pellati ha brevemente descritto la situazione elettorale di Forte dei Marmi, definendo singolarmente gli altri candidati sindaco. Vescovi ha tra le varie cose chiesto che si possa ripetere la stessa emozione delle elezioni a Cascina con la vittoria di Bramanti il giorno delle votazioni. Fedriga ha detto chiaramente all’interno del suo intervento che il voto cambia le cose, e che c’è da far capire alla gente questa responsabilità. Ha anche aggiunto che bisogna cercare di fermare la deriva del Partito Democratico prima che sia troppo tardi, quando nel futuro magari la cosa sarebbe irreparabile. Bramanti ha chiuso la riunione dicendo che da domani ci si sarebbe impegnati di più. E che il fenomeno dell’abusivismo, segnalato da Fedriga nel suo intervento, sarà portato avanti, definito da Bramanti uno sconcio da combattere.

Intervista a Massimiliano Fedriga

Cosa l’ha colpita del candidato Bramanti?

Semplicemente è una persona con i piedi per terra. Si vuole mettere a disposizione della sua comunità. Non lo fa sicuramente per ambizioni. Credo che questo sia sotto gli occhi di tutta la comunità. Semplicemente pensa che serva dare una svolta per garantire alla città quel futuro che si merita. Un futuro dove le possibilità turistica e di crescita rimangano tali e la situazione non sia abbandonata a se stessa come è successo ad altre realtà della costiera.

Come ha trovato la località di Forte dei Marmi?

Spettacolare. La natura vi ha fatto un regalo bellissimo. Il rischio è di abbandonarlo o dare tutto per scontato. Garantire la sicurezza a riguardo significa garantire non solo il turismo ma anche l’economia del territorio. Un turista che si sente sicuro magari come a casa propria è un turista che viene sul territorio, che se si trova bene magari ritorna perché è sicuro nella sua località turistica. Purtroppo le politiche che sta portando avanti il Partito Democratico vanno nella direzione opposta.

Qual è stato il primo consiglio che ha dato al candidato Bramanti quando vi siete conosciuti?

Ascoltare le persone. Penso che un bravo sindaco sia il rappresentante della sua comunità, non il capo della propria comunità. Il rappresentante è una persona che ascolta. Ascolta i problemi. Si fa consigliare. Una persona, il sindaco, che sa anche ammettere gli errori. I candidati della Lega o che sono vicini alla Lega sono persone normali che possono e sanno sbagliare e che sanno riconoscere i propri errori. Purtroppo nel Partito Democratico si vede l’esatto opposto. Anche a livello nazionale. Abbiamo visto che malgrado errori palesi che hanno compiuto riguardo le politiche che portano avanti, continuano indifferentemente su quella strada, che sta portando alla rovina l’Italia intera.

 

No comments

*