Fermati in A12 per un controllo, in baulieria avevano quasi 30 kg di marijuana: arrestati

0

VIAREGGIO – Gli agenti di una pattuglia dipendente dalla Sottosezione Polizia Stradale di Viareggio, nell’ambito del potenziamento dei servizi di prevenzione relativi alle festività natalizie, disposti negli appositi piani dal Prefetto e dal Questore di Lucca, hanno fermato sull’autostrada A/12 all’altezza del casello Viareggio, un’autovettura Fiat Stilo con due persone a bordo, in quanto la stessa non montava pneumatici invernali.
Ai due giovani, successivamente identificati per  Ardit Sata e  Lindita Blini, etrambi albanesi e residenti a Novi Ligure,  veniva richiesto dagli agenti di aprire la bauliera al fine di verificare se fossero almeno in possesso delle catene previste dalla normativa vigente.
Al momento dell’apertura del cofano però, alla vista degli operanti comparivano due grossi sacchi neri del tipo comunemente usato per lo smaltimento dei rifiuti e dalla bauliera si sprigionava immediatamente un forte odore di marijuana. Dal controllo dei sacchi emergeva che all’interno degli stessi erano contenuti  13 involucri contenenti sostanza stupefacente apparentemente del tipo marijuana. I due venivano pertanto immediatamente accompagnati presso gli uffici della Sottosezione autostradale di Viareggio.

index Il successivo controllo quantitativo e qualitativo, effettuato presso il gabinetto di polizia scientifica del Commissariato di Polizia di Viareggio, permetteva di accertare che si trattasse effettivamente di marijuana per un peso complessivo lordo di Kg 29,9.
I due giovani venivano tratti in arresto e il magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca disponeva che venissero giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna. Difesi dall’avvocato Aldo Lasagna, l’arresto è stato convalidato, per l’uomo in carcere e per la donna ai domiciliari, ma il legale ha chiesto termini a difesa. Il processo è stato rinviato al prossimo 8 gennaio.

No comments

*