Ferrhotel: “Risposte vaghe e non date, nuova interrogazione”

0
VIAREGGIO – “Non quantificata la cifra che il Comune spende, ogni anno, per il Ferrhotel; niente sulle condizioni di locazione alle quali l’associazione Auser mantiene l’ufficio nella struttura di via Machiavelli; sconosciuti (agli uffici comunali) origine e contenuto dei sacchi neri rinvenuti nella sala comune. Più altre indicazioni dai toni alquanto vaghi. Sono queste, dopo oltre un mese, le “grandi risposte” promesse dall’assessore al welfare Sandra Mei?” La nota stampa che publichiamo integralmente è a firma del consigliere di Forza Italia Alessandro Santini: ” In riferimento alla mia interrogazione del 12 ottobre sul Ferrhotel, l’assessore scrive che il Comune ha acquistato la struttura da Ferrovie dello Stato nel 2000 tramite mutuo e che, attualmente, l’impegno economico dell’ente è riferito alle sole utenze (luce, acqua, gas); in merito, però, non vengono fornite cifre. Spiega poi che la pulizia degli alloggi è sempre stata a carico degli ospiti (che oggi sono 20), che quella del vano scale è stata sospesa nel 2014 perché spesa non obbligatoria e che nessuno “è a conoscenza di chi abbia lasciato e di cosa contengano” i sacchi neri rinvenuti nella sala comune. Devo dedurre che al Ferrhotel, struttura pubblica, non si sa cosa entra e cosa esce, né per mano di chi. Non ho avuto risposta al perché l’ingresso del Ferrhotel non sia presidiato, solo la conferma che non lo è; sull’uso di attrezzature da cucina vicino al wc o al letto, mi scrivono che è “da imputare alle singole responsabilità degli ospiti” ma nessun cenno a possibili (per me sarebbero doverosi) provvedimenti da adottare per la sicurezza di tutto lo stabile e di chi ci vive rispettando le regole. Ignorata la domanda sulle condizioni di locazione alle quale l’associazione Auser continua a mantenere un ufficio al Ferrhotel e forse, posso pensarlo, anche a usufruire delle utenze che, come confermato dall’assessore, per la struttura sono pagate dal Comune. Ringrazio Sandra Mei e gli uffici comunali per le risposte fornite, ma le preannuncio fin d’ora un’ulteriore interrogazione per approfondire quanto non è stato chiarito o ignorato”.

No comments

*