Ferrhotel, Santini: “L’uso dei locali va messo a gara”

0
VIAREGGIO – “Subito una gara per assegnare i locali del Ferrhotel occupati (ancora non si capisce perché) dall’Auser Viareggio: esaurita la passerella per l’ennesima fontana, la giunta del sindaco pro tempore Giorgio Del Ghingaro potrebbe chiarire e risolvere questa situazione, offrendo la stessa opportunità di avere una sede a tutte le associazioni del nostro territorio, così come ha deciso di fare per gli impianti sportivi?” La nota stampa che riportiamo integralmente è a firma del consigliere di Forza Italia Alessandro Santini: ” Dal 10 ottobre l’assessore al sociale Sandra Mei deve spiegare a che titolo l’associazione Auser mantiene un ufficio nei locali del Ferrhotel, struttura del Comune che ospita 20 persone in situazioni di indigenza e per la quale l’ente municipale paga le utenze. Nel 2009 il sindaco Lunardini non aveva rinnovato la concessione degli spazi, il presidente Francesconi ha dichiarato che Auser sta lì perché nessuno le ha mai detto di andarsene e oggi, addirittura, il Ferrhotel risulta essere la sede legale dell’associazione. Spero che qualcuno, per sanare la situazione, non voglia cavarsela con un affidamento diretto last minute, magari per un periodo limitato: sono certo che Auser è la prima a chiedere una soluzione giusta, equa e corretta per tutto il mondo del volontariato locale di cui fa parte e che è così prezioso, per la nostra comunità. Auspico che la giunta metta a gara l’assegnazione di questi spazi che sono pubblici e, come tali, devono essere trattati; altrimenti non si spiegherebbe perché, per gli impianti sportivi, ad esempio, sia stata scelta questa soluzione mentre al Ferrhotel, altrettanto pubblico, no. Chiedo infine (per la terza volta) all’assessore Mei di rispondere se, e in base a quale atto, l’associazione Auser è autorizzata a stare al Ferrhotel o, in caso contrario, perché non ha abbandonato i locali in modo che il Comune potesse riassegnarli. Con la sincera speranza di non dover ricorrere alla Procura della Repubblica, per trovare le risposte che cerco”.

No comments

*