Festival del Cinema d’Indonesia a Pietrasanta

0

PIETRASANTA – Un evento tutto nuovo: sbarca in città il primo Festival del Cinema d’Indonesia. A cura dell’Ambasciata d’Indonesia presso la Santa Sede (Ambasciatore Mr. Budiarman Bahar), la rassegna avrà il suo importante prologo al teatro comunale giovedì 9 ottobre proseguendo poi al Caffè Letterario delle Murate nei giorni 10, 11 e 12 a Firenze. In programma 17 pellicole con importanti anteprime, documentari e corti d’autore. Opere dirette, tutte, da giovani registi. Le proiezioni saranno integrate da un ricco contorno di conferenze, aperitivi e cene indonesiane, musica etnica e una mostra di tessuti Batik nelle due località.

L’evento rientra in CoolT., ovvero nel cartellone della settimana della Cultura in Toscana (9/19 ottobre).

Il programma del festival, patrocinato dal Comune di Pietrasanta e dalla Fondazione La Versiliana, sarà presentato ufficialmente martedì 7 ottobre, ore 12.30, nella sala del Consiglio Comunale a Pietrasanta. Interverranno il Sindaco Domenico Lombardi, l’assessore Pietro Lazzerini, Jacopo Cappuccio che insieme a Malina Andryanifa segue l’organizzazione.

Si tratta del primo Festival del Cinema Indonesiano, ossia dedicato interamente ed esclusivamente alla cinematografia del più vasto arcipelago al mondo. Si recepisce quindi, in assoluta anteprima, il segnale della crescente attenzione che le rassegne di cinematografia orientale iniziano a rivolgere al cinema d’Indonesia: non pare casuale, in tal senso, che proprio in questi giorni l’Asiatica Film Festival di Roma dedichi il focus annuale proprio alla cinematografia indonesiana. Entrando nel vivo del programma della quattro giorni, in calendario al Cinema Teatro Comunale di Pietrasanta  è previsto “The Raid n. 2 – Berandal” (2014 – Dir. Gareth Evans).

Si tratta secondo episodio che, dopo il primo capitolo “The Raid Redemption”, è diventato immediatamente un cult per gli appassionati registrando incassi stratosferici a fronte di un budget assai modesto. La pellicola è stata fatta uscire in contemporanea negli Stati Uniti, con il titolo “The Raid Retailation”,  ed in Indonesia. In Italia  è distribuita dalla Movies Inspired.

In questo nuovo capitolo, il giovane agente Rama (l’attore Iko Uwais), deve vedersela con una trama assai più complessa che lo vuole infiltrato all’interno delle organizzazioni criminali. Il film rientra, a pieno titolo, nel genere action movie ed arti marziali, dove gli inseguimenti sono secondi soltanto alle acrobatiche scene di combattimento.

In ogni scena traspare  un realismo che tradisce la (voluta) mancanza di controfigure e stuntman , così come la mancanza dei soliti effetti speciali roboanti, dal momento che le scene sono tutte ed interamente reali e senza controfigura. Tra i numerosi titoli in programma a Firenze vanno senz’altro ricordati, per il coraggio di affrontare in maniera estremamente diretta problematiche che il contesto islamico rende ancor più scottanti: “Question mark – Tanda Tanya” (dir. Hanung Bramantyo); “Toilet Blues” (dir. Dirmawan Hatta); “Lovely Man” (dir. Teddy Soeriaatmadja);“Dilema”.

*Pietrasanta ha dato vita ad un “Patto di Amicizia” con l’Indonesia, recependo così anzitempo l’importanza di questa nazione di 250 milioni di abitanti che è già, a pieno titolo, con un Pil annuo che si aggira attorno al 6,3%, ambita meta per occasioni commerciali e qualità di vita.

*

Le curiosità: il Festival viene accompagnato da una mostra di Batik al cinema teatro comunale. Batik che l’Unesco ha dichiarato recentemente “Masterpiece of Human Heritage”. Documentari mostreranno le tecniche e le procedure per la loro realizzazione.

Le locandine del Festival sono state ideate e realizzate da una giovanissima designer: si tratta della ventenne Erlinda Tandra, venuta a studiare moda e design proprio a Firenze a dimostrazione del persistente interesse e della considerazione di cui  gode la nostra Regione e, più in generale, l’Italia.

*

Sebbene l’esibizione sia possibile soltanto a Firenze, è curioso evidenziare che il Festival proporrà anche musica live con la nota vocalist Deviana (ha accompagnato in tour per anni big della canzone italiana: per tutti Tullio de Piscopo), di nazionalità indonesiana.

Al Festival è anche collegata una apposita app:Indonesia Film Directory” con una mappatura dei più famosi set cinematografici in Indonesia con riferimenti a film internazionali come il recentissimo “Jawa heat”, con un insolito Mickey Rourke, e “Mangia, prega e Ama” con l’attrice  Julia Roberts.

*

Il Festival del Cinema di Indonesia beneficia del patrocinio della Regione Toscana che lo ha anche inserito all’interno della “Settimana della Cultura”. Inoltre, il Festival ha ricevuto il patrocinio del Comune di Firenze, del Comune di Pietrasanta, della Fondazione La Versiliana, dell’Ambasciata d’Indonesia e del Ministero del Turismo d’Indonesia.

 

Il Festival persegue un fine sociale. In questo caso, è prevista la raccolta di fondi da destinare all’Ospedale Meyer di Firenze che, appunto, patrocina l’iniziativa.

 

 

Spettacolo unico cinema teatro comunale Pietrasanta | ore 21. Ingresso  euro 5.50. 

No comments