Festival della Salute, Confesercenti: “Il rischio di perderlo non è una sorpresa”

0

VIAREGGIO – “Il rischio di perdere il Festival della Salute non è purtroppo una sorpresa, ma l’ennesimo episodio di una situazione già denunciata a più riprese dalla nostra Associazione”. La Presidente di Confesercenti Versilia Esmeralda Giampaoli interviene saulla notizia dell’appello rivolto da parte del Presidente della Goodlink alla Città di Viareggio: “siamo arrivati addirittura a farci pregare dall’esterno di trovare delle soluzioni da eventi di richiamo internazionale, ai quali altre città fanno la corte. E possiamo essere certi che eventi come il Festival della Salute non torneranno più a Viareggio se non verrà trovata una soluzione senza indugio”. Prosegue Giampaoli “Il tema della fuga degli eventi è centrale nell’Agenda Viareggio 2015-2020, il documento sottoposto ai candidati a Sindaco dalla nostra Associazione, che raccoglie in un quadro di sintesi le priorità frutto di un lavoro certosino di confronto e di ascolto delle necessità degli imprenditori viareggini. Ma gli eventi non possono aspettare i tempi amministrativi e politici. Hanno bisogno di certezze per poter effettuare la necessaria programmazione. Per questo rivolgiamo il nostro appello alla massima autorità cittadina, il commissario prefettizio, perché amministrare una città significa soprattutto garantire le condizioni basilari per il mantenimento dell’esistente, individuando soluzioni adatte a risolvere eventuali problemi e impedimenti nell’interesse della città stessa. Trascurare questo appello vuol dire avere sulla coscienza un pezzo di perdita di immagine e produrre un danno incalcolabile, motivo per cui ci appelliamo anche ai candidati alla carica di Sindaco e alle forze politiche che li sostengono, affinché a loro volta si adoperino nei confronti del Commissario Prefettizio perché fornisca agli organizzatori del Festival della Salute le garanzie che la manifestazione si svolgerà, a prescindere dall’esito elettorale, essendo un interesse generale della Città.” Infine, conclude il Responsabile di Confesercenti Versilia Simone Romoli “Lo scorso anno il Comune promosse un incontro a luglio con gli organizzatori del Festival della Salute. Invieremo oggi alla Goodlink una nota ufficiale nella quale manifesteremo il sostegno della nostra Associazione al mantenimento a Viareggio di una manifestazione che riteniamo importante strumento di visibilità e promozione in un periodo di stagione calante come fine settembre”.

“Leggo senza sorpresa ma con sgomento la nota di Confesercenti che denuncia il rischio di perdere il Festival della Salute – commenta Daniele Ulivi di Fratelli d’Italia -: “Quella che abbiamo a Viareggio è, come ben sappiamo, una situazione grave, ma per ripartire dobbiamo puntare su eventi capaci di attirare persone e pubblico. Spesso i tempi sono stretti e, come sottolineato nella nota a cui faccio riferimento, non coincidono con quelli politici ed amministrativi. Abbiamo tante attività, tante società che hanno bisogno del supporto e dell’ascolto delle istituzioni locali. Dobbiamo partire dal basso, senza progettare piramidi ma con l’obiettivo di fare grandi cose, di riportare Viareggio in alto. Per fare questo servono in primis i cittadini, nessuno escluso, che si rimbocchino le maniche e che portino idee e proposte. Niente possono però senza una classe amministrativa pronta e capace che possa mettere in atto ciò che viene suggerito. Non possiamo affidarci esclusivamente al Carnevale, non possiamo aspettare i diversi periodi dell’anno per uscire dal letargo. Ognuno di noi deve portare la propria esperienza, la propria voglia di rinascere e di tutto abbiamo bisogno tranne che di qualcuno che ci illuda. Io e tutta Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale siamo per le azioni concrete, fattibili. Stiamo appoggiando Massimiliano Baldini proprio per le sue idee semplici ed efficaci. Tuttavia non possiamo fare niente senza il cittadino, vera forza ed anima delle nostre strade. Mi appello quindi ad ogni singolo, che si impegni a far diventare realtà il proprio sogno di una Viareggio ancora una volta viva, tutto l’anno.”

No comments

*