Fiamme in Padule, a fuoco cannicci nella zona delle ex Carbonaie

0

Letizia Tassinari – Una lunga colonna di fumo, nerissima. Visibile sia dall’austostrada A12, sia dalla Variante, sia dalla via Aurelia. E sono stati gli automobilisti di passaggio a contattare il 115 per segnalare l’incendio. Ad andare a fuoco è stata una vasta area di cannicci nella zona a sud delle ex Carbonaie.

10291257_1506276442937756_7262297578814046218_n

Immediato l’intervento dei mezzi dei Vigili del Fuoco del distaccamento viareggino, che hanno provveduto a domare le fiamme prima che le stesse si propagassero ai vicini capanni dei pescatori.

Una zona, quella dell’incendio,  nel padule del Parco, divenuta, da tempo, una sorta di discarica a cielo aperto, con materassi, mobilio, ferrame, cavi di rame, scarti edili e batterie di auto abbandonate da ignoti e frequenatata da strni soggetti, sia di giorno che di notte. A seguito di verifica, l’Arpat, mesi addietro, aveva trasmesso al Comune di Viareggio, alla provincia di Lucca, al Parco Naturale Migliarino S. Rossore Massaciuccoli ed al Consorzio di Bonifica Toscana Nord i risultati dei sopralluoghi effettuati e la richiesta dell’assunzione di provvedimenti immediati per il ripristino ambientale sull’area in oggetto, ed in particolare: la rimozione dei cumuli di rifiuti rilevati lungo le vie di accesso all’area; la verifica della consistenza e classificazione dei rifiuti contenuti nei vecchi cumuli rilevati all’interno delle aree oggetto del sopralluogo, per gli eventuali successivi provvedimenti; la rimozione delle costruzioni precarie e fatiscenti, adibite al ricovero delle imbarcazioni palustri, in quanto costituite prevalentemente da lamiere zincate, plastica e materiale in fibro-cemento, ormai in parte corrosi dalle intemperie, e che, oltre a deturpare il paesaggio, possono costituire fonte di contaminazione delle acque dei canali da parte di metalli, o alla loro sostituzione con materiali idonei; la definitiva tutela delle suddette aree da possibili ulteriori abbandoni di rifiuti.

 

 

 

 

 

 

 

No comments

*