Fiera di San Biagio, la macchina organizzativa è in piena attività

0

PIETRASANTA – La macchina organizzativa della Fiera di San Biagio è in piena attività. “Abbiamo lavorato perché anche la Fiera di San Biagio – spiega l’assessore Rossano Forassiepi – sia uno dei grandi eventi del calendario cittadino. Abbiamo puntato molto sulla mostra agro-zootecnica per una sorta di ritorno alle origini quando la fiera era un importante mercato del bestiame e del mondo agricolo. Ebbene, pur in presenza di un divieto di movimentazione di bovini, equini e caprini, siamo riusciti a proporre una splendida vetrina di animali. In particolare avremo tanti cavalli grazie alle eccellenti realtà equestri del territorio. Non soltanto. Con Fabrizio Diolaiuti, per la prima volta, andremo a valorizzare i prodotti tipici e i piatti della nostra cucina, promuovendo la ricca offerta di ristorazione che abbiamo. Non ci resta che sperare nel bel tempo: ci sono tutti gli ingredienti perché sia un’eccellente edizione di San Biagio”.
Ma vediamo nel dettaglio.
Fiera di San Biagio |
Le proposte di acquisto, le più fantasiose, verranno da ben 140 espositori che saranno dislocati, come lo scorso anni, in via Marconi, via ex Pilli, via San Francesco, piazza Matteotti, piazza Statuto, Piazza Crispi dove saranno ospitate le associazioni, via Mazzini e piazza del Duomo. Dal croccante all’abbigliamento, dai più impensabili strumenti per la cucina, alla musica, i libri, la bigiotteria. Caccia alla proposta più originale.
Aperitivo di San Biagio |
Una novità assoluta. Per la prima volta nella sua centenaria storia, la Fiera di San Biagio presenta un Talk Cooking Show. Martedi 3 febbraio, alle ore 11.30, in Piazza del Duomo, si accenderanno i microfoni ed i fornelli per parlare di prodotti del territorio e per cucinare straordinari piatti. Ecco gli ospiti: Andrea Bertucci, definito l’Indiana Jones dei prodotti agroalimentare perché è sempre alla ricerca di vecchie produzioni ed antiche tradizioni. Componente storico dello Slow Food Garfagnana. E’ titolare dell’Osteria “Il Vecchio Mulino” di Castelnuovo Garfagnana. Elso Bellandi, produttore del mitico prosciutto “Il Bazzone”, presidio Slow Food. Giovanni Giovannoni presidente dell’associazione “Il Rosso ed i suoi Fratelli dove per rosso s’intende il fagiolo rosso di Lucca, mentre i suoi fratelli sono molti, tra cui il mitico Fagiolo Schiaccione di Pietrasanta. Della partita farà parte anche la Confraternita del Rapino, una benemerita associazione che intende valorizzare quella che ormai è diventata una minoranza alimentare: i rapini. A cucinare verrà chiamato un cuoco stellato Michelin, che vuole essere la sorpresa di questa nuova iniziativa ideata e condotta da Fabrizi Diolaiuti.

Menù di San Biagio |
Hanno aderito ben 19 ristoranti. Dal 29 gennaio al 4 febbraio proporranno il meglio della tradizione gastronomica pietrasantina, con piatti della tradizione ed originali rivisitazioni. I pieghevoli sono in stampa, entro sabato saranno distribuiti e promossi su tutti i canali istituzionali, sito e pagina facebook.
Messe |
Il Duomo di San Martino sarà aperto alle ore 8, pausa pranzo, nuova apertura alle ore 15 e chiusura alle ore 19. Le consuete benedizioni della gola si terranno nei momenti in cui non si celebra la liturgia. Le messe si terranno alle ore 9, alle ore 11 solenne concelebrazione presieduta da Mons. Giovanni Santucci, vescovo di Massa Carrara e Pontremoli, ore 18, celebrata dal proposto Stefano D’Atri. Martedì 4 febbraio sante messe alle ore 9 e alle ore 178; il Duomo chiuderà alle ore 18.
Mostre |
Anche l’Assessorato alla Cultura collabora proponendo due appuntamenti molto legati al territorio. Il 3 e 4 febbraio sarà possibile visitare “Tommasi ab imis”, opere di pittura e scultura di una grande dinastia di artisti. Proprio a Pietrasanta è nato, agli inizi del Novecento, Leone, il cui storico studio in via Marconi, attivo per oltre ottant’anni e fondamentale per la vita culturale ed artistica della città, ha rappresentato simbolicamente il principio di questa eccezionale avventura creativa. Nel complesso di Sant’Agostino, ore 16-19. Nella sala delle Grasce la restauratrice Ana Veronica Hartman che tanti monumenti cittadini ha riportato all’originario splendore si presenta come pittrice in un originale percorso dal titolo Divagazioni di una restauratrice. Orario di apertura: 16.30-19. le mostre sono ad ingresso libero.

Mostra agrozootecnica |
L’area della ex Pesa si trasformerà in una vivace fattoria. E’ prevista la partecipazione di numerosi allevatori di cani delle razze più disparate; ci saranno: Jack Russel, Border Collie, corsi, Mini Bull Terrier, Staffordshire Bull Terrier, Cavalier King, Basset Hound, pastore tedesco, pastore scozzese delle Shetland, pastore australiano Kelpie, Australian Sheperd, pastore svizzero. Ci saranno, inoltre, rari rapaci, pappagalli, polli ornamentali e pavoni, conigli, una ricca sezione dedicata ai cavalli con un vero e proprio calendario di dimostrazioni di monta ed esibizioni in una cornice di carrozze di varie epoche. Esposizione di macchine agricole. Il tutto contornato dalle prelibatezze eno-gastronomiche del territorio, promosse anche dalla Coldiretti CIA. Sarà presente uno stand con i prodotti tipici della Garfagnana per una sorta di gemellaggio dei sapori.
Ad oggi non potranno esserci stand di bovini, ovini e caprini per le disposizione dettate per il contenimento del morbo della lingua blu.

No comments

*