Forno crematorio, il niet dei cittadini: non si farà

0

MASSAROSA – Il forno crematorio? Non si farà. Niet del comitato di frazione all’assemblea a Massarosa e il Consiglio e il sindaco Franco Mungai altro non hanno potuto fare che prendere a tto delle 1200 firme raccolte dai cittadini. “Nessuno aveva dato il via libera al progetto – ha commentato Mungai -, ci era stata presentata una proposta e avremmo voluto discuterne con i cittadini dopo una serie di incontri per capire pro e contro. I cittadini hanno espresso la loro volontà per cui il progetto viene archiviato. Mi dispiace che la protesta si sia trasformata in una strumentalizzazione politica, ma deve essere chiara una cosa: la società col suo progetto lascierà Massarosa ma si sposterà in qualche Comune vicino. Il loro interesse per la Versilia è palese”.
“Rispettiamo innanzitutto le decisioni dei cittadini – ribadisce Mungai – poiché partecipazione e trasparenza sono elementi che da sempre contraddistinguono il nostro operato ma- sottolinea il Sindaco Franco Mungai- tengo a precisare che in realtà non c’è stata nessuna “retromarcia su decisioni prese” in quanto nessuna decisione era stata ufficialmente presa e nessun atto formalizzato. Si trattava, l’ho detto e lo ripeto, di una proposta che doveva essere discussa con i cittadini e con il consiglio comunale e che avevamo già portato ad una prima valutazione del comitato di rappresentanza locale di Massarosa durante una seduta nella quale abbiamo illustrato il percorso che intendevamo fare. La nostra intenzione era quella di sviscerare la proposta coinvolgendo Arpat, Ausl e altri soggetti competenti non tanto, come ho detto anche durante l’assemblea di martedì sera, per arrivare necessariamente alla realizzazione dell’impianto crematorio sul territorio di Massarosa quanto, piuttosto, per conoscere in ogni caso aspetti di una questione che in questi ultimi anni si presenta come di attualità e necessità. La cremazione infatti è richiesta da un numero sempre più elevato di cittadini, tant’è che durante la scorsa Amministrazione ci ponemmo il problema istituendo un contributo di circa € 300,00 a favore dei familiari per la cremazione dei propri defunti. Un’iniziativa rimessa alla libera scelta e sensibilità delle persone che ha ricevuto crescenti adesioni.  All’assemblea dell’altra sera – conclude Mungai – con le forze politiche della maggioranza abbiamo preso atto della volontà dei cittadini di non seguire questo percorso decidendo di non procedere oltre. Ringrazio i promotori del comitato e i membri del comitato di rappresentanza locale poiché sono riusciti a tenere lontano dalla loro iniziativa esponenti politici che hanno tentato in maniera maldestra ed invano di strumentalizzare la protesta, anche durante l’assemblea, dando in questo modo alla presa di posizione dei cittadini un valore maggiore e assolutamente da rispettare”.

No comments

*

“Un anno di governo cittadino”

VIAREGGIO – “Un anno di governo cittadino”. La nota, che ripercorre il periodo della Giunta di Giorgio Del Ghingaro, arriva da Repubblica Viareggina: “Un anno ...