Forte dei Marmi dice no all’ampliamento del porto di Carrara

FORTE DEI MARMI – “La posizione della amministrazione comunale è di assoluta contrarietà a qualsiasi ulteriore sviluppo del porto di Carrara”. Lo precisa in una nota condivisa da sindaco e assessori il Comune di Forte dei Marmi. “Questo è evidenziato non solo dai fatti – prosegue la nota -, quali il ricorso al Tar regionale predisposto dal Comune ed espressamente voluto dal sindaco, ma anche dalla lettera dell’assessore all’ambiente e lavori pubblici, Enrico Ghiselli che indica come inaccettabile qualsiasi seppur lontano pensiero di ampliamento del porto, prima che siano iniziati i lavori di ripascimento della costa martoriata dai processi erosivi e, soprattutto, prima che i ripascimenti abbiano mostrato la loro efficacia e durata nel tempo”. “Tutta l’amministrazione ribadisce che, pur nella assoluta contrarietà all’ampliamento – si aggiunge -, solo dopo verificata la efficacia dei ripascimenti potrebbe essere, nel caso, ripreso un progetto di valutazione di rischio ambientale per la eventuale modifica strutturale. Appaiono quindi strumentali e assolutamente ingiustificate le speculazioni di sedicente membro di un non meglio precisato gruppo di opinione. Ribadito che l’amministrazione comunale tutta è nettamente contraria a qualsiasi deposito a mare di barriere, pennelli, blocchi o quant’altro, sarebbe caso mai opportuno si esprimesse sul punto il segretario del Pd locale, Simone Tonini: è il Pd di Forte dei Marmi contrario all’ampliamento del porto di Carrara e, soprattutto, vuole il Pd locale svolgere un’azione di contrasto nei confronti del Pd regionale che ha firmato il protocollo di intesa con il Comune di Carrara e l’autorità portuale? Noi siamo consapevoli che una qualsiasi forma di opposizione è mediaticamente più significativa se si cerca di gridare allo scandalo o alla inefficienza ma sarebbe ora che l’opposizione ed i suoi sostenitori cominciassero a dire qualche cosa sulle loro posizioni riguardo ad argomenti veramente importanti: è il Pd locale pronto ad una battaglia contro l’ampliamento del porto di Carrara? Ad oggi, seppur interpellate le amministrazioni di Massa e Montignoso, entrambe a guida PD, non hanno dato alcun supporto all’azione di contrasto al progetto dell’ampliamento del porto di Carrara. Le parole dell’assessore Ghiselli riguardavano l’attività di ripascimento del litorale di Ronchi-Poveromo indicate dall’assessore regionale Fratoni. Assolutamente ridicolo appare il tentativo di voler modificare quanto scritto dall’assessore Ghiselli, indicandolo come passivo fautore dell’eventuale ampliamento del Porto di Marina di Carrara. L’amministrazione comunale di Forte dei Marmi vuole tutelare l’integrità della costa e quindi si schiera da sempre (ed in modo compatto) a tutela dell’economia turistica; solo se si riuscirà a garantire (ripascimento) la tutela della spiaggia (a partire da Ronchi-Poveromo), potremo valutare di non opporci ad eventuali studi del Comune di Carrara per interventi sul porto senza ampliamenti ma è evidente che da tali studi dovranno arrivare dettagliate garanzie che la linea di costa non dovrà subire nessun attacco, ma casomai un rimpinguamento”.