Forte del Marmi al setaccio, i Carabinieri denunciano tre persone

0

FORTE DEI MARMI – Sono continuati anche durante le ultime settimane i controlli dei Carabinieri sul territorio del Comune di Forte dei Marmi al fine di prevenire la commissione di furti e scippi e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare i militari hanno proceduto al controllo di tutto il territorio Comunale anche con pattuglie in abiti civili e proprio a seguito di tali controlli i Carabinieri della Stazione di Forte dei Marmi hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria 2 ragazzi Italiani, residenti a Pietrasanta e Carrara, incensurati, poiché resisi responsabili del reato di guida in stato di ebbrezza alcolica.
In una prima circostanza i militari intervenivano a seguito di un sinistro stradale in cui erano rimaste coinvolte 3 autovetture. Giunti sul posto i Carabinieri appuravano che fortunatamente nessuno degli occupanti era rimasto ferito ma sul luogo dell’incidente mancava il conducente che aveva causato lo scontro. I militari iniziavano i rilievi di rito e dopo circa un’ora tornava spontaneamente sul posto il ragazzo che si era dato alla fuga che veniva quindi sottoposto al previsto alcool test che dava esito positivo rilevando un valore superiore ai limiti consentiti. Al giovane veniva quindi ritirata la patente di guida e l’auto sottoposta a sequestro.
Nella seconda circostanza i militari procedevano al controllo di 2 ragazzi che viaggiavano a bordo di una Fiat Panda. I 2 si presentavano visibilmente alterati e il conducente veniva subito sottoposto all’alcool test che segnalava un valore notevolmente superiore ai limiti di legge. Anche in questo caso la vettura veniva posta sotto sequestro e al giovane veniva ritirata la patente di guida.
Durante gli ulteriori controllo eseguiti i Carabinieri procedevano inoltre al controllo di una ragazzo che viaggiava a bordo di uno scooter. A seguito delle richieste avanzate dai militari il ragazzo consegnava 2 dosi di cocaina che lo stesso dichiarava di aver acquistato poco prima. Il ragazzo è stato quindi segnalato alla Prefettura di Lucca per le pratiche burocratiche previste per gli assuntori di sostanze stupefacenti ed inoltre gli veniva ritirata la patente di guida e il mezzo posto sotto sequestro.
Infine durante la giornata di ieri i militari procedevano al controllo di un’autovettura Citroën condotta da un cittadino di nazionalità cinese. Ai militari il cittadino straniero esibiva 2 patenti di guida, una emessa dalle autorità cinesi ed una rilasciata da una presunta associazione internazionale con sede negli Stati Uniti. Sin da subito era chiaro che il documento prodotto dalle autorità cinesi non era valido in Italia poiché non convertibile. In merito al documento di guida rilasciato dall’associazione internazionale emergeva che lo stesso poteva essere reperito tramite siti internet al prezzo di 35 euro ma lo stesso non è riconosciuto dalle autorità Italiane come titolo valido per la guida di veicoli a motore. A seguito di tutti gli accertamenti esperiti il cittadino straniero è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria poiché ritenuto responsabile del reato di uso di documento falso ed inoltre contravvenzionato per possesso di una patente straniera non utilizzabile.

No comments

*