Forza Nuova per il Commissariamento del Comune di Viareggio

1

Con queste poche righe la sezione viareggina di Forza Nuova esprime il proprio sconcerto riguardo le recenti dichiarazioni fatte ai giornali dal sindaco.

“Sicuramente non avevamo bisogno di una dichiarazione ufficiale per sapere che a Viareggio le tasse rimarranno ai massimi livelli, che ci aspettano anni di lacrime e sangue e che a pagare il conto saranno sempre gli ultimi della fila, ma a lasciarci ancor più sbigottiti è la dichiarazione con la quale ci illustra che a gestire la situazione catastrofica del nostro comune sarebbe meglio che ci fosse un viareggino come lui invece di un commissario.
Vorremmo ricordare al Sindaco in carica che sono viareggini “come lui” anche tutti coloro che hanno gestito la città negli ultimi 30 anni e che hanno contribuito a renderla quello schifo di città nella quale viviamo, basta vedere l’incuria in cui si trova attualmente Viareggio e fare un confronto con i comuni limitrofi per farsi un idea, per non parlare dei problemi di ordine pubblico, l’impraticabilità del viale Capponi a causa della massiccia presenza di spacciatori, le bande di stranieri che rapinano i turisti sulla marina di Torre del Lago a suon di bastonate, il record dei furti nelle abitazioni, e qui ci fermiamo, non andiamo oltre perché potremmo scrivere all’infinito.
Ricordiamo sempre al nostro sindaco, appena tornato alle trasferte negli Emirati Arabi e Cina nel probabile tentativo di svendere il nostro patrimonio, che sono viareggini “come lui” anche coloro che ci hanno lasciato un buco di bilancio nettamente superiore ai 40 milioni di Euro, come lo sono anche coloro che sono stati capaci di mandare in rosso i conti della Viareggio Porto SPA, società che anche un ragioniere diplomato con il minimo dei voti sarebbe stato in grado di gestire, idem per quanto riguarda le gestioni della MOVER, del Centro Congressi, Festival Pucciniano, Fondazione Carnevale e di tutti i carrozzoni presenti a Viareggio, tutte società e fondazioni utilizzate esclusivamente per assegnare incarichi a personaggi, tutt’altro che competenti, legati alla politica. Per quanto sopra, a dispetto di quanto sostenuto dal nostro sindaco, al fine di mettere ordine nella gestione del Comune e delle Partecipate, auspichiamo l’arrivo di un commissario prefettizio qualificato, determinato e rigoroso il prima possibile”.

1 comment

  1. Skorfano 16 giugno, 2014 at 23:46 Rispondi

    Il peggior male della pubblica amministrazione è quello di far entrare in cariera politica persone amiche ma completamente prive di conoscenza in materia per l’esclusivo scopo di pilotarle nelle giuste direzioni onde tutelare gli interessi personali dei politici di grado superiore che non potrebbero esporsi più di tanto in ambito elettivo e consiliare. quando tutti i cittadini avranno capito questa anomalìa allora si potrà parlare di elezioni genuine e di corretta amministrazione pubblica !!!

Post a new comment

*