Fossa dell’Abate e Farabola, Trinchese chiede informazioni

VIAREGGIO -Richiesta di conoscenza ed informazioni circa lo stato di salvaguardia ambientale e tutela salute pubblica del Fosso dell’Abate e del fosso della Farabola.

La richiesta questa mattina da parte del consigliere della Lega Alfredo Trinchese:

“Con la presente io sottoscritto Trinchese Alfredo, nella mia qualità di consigliere comunale eletto nella lista Lega, faccio formale richiesta al Presidente del consiglio Comunale Avv. Paola Gifuni,  all’Assessore Pierucci Federico, al Dirigente Mugnani architetto Giovanni ed al responsabile di settore dell’ufficio competente c/o l’azienda USL Toscana Nord Ovest di poter essere messo a conoscenza circa lo stato di monitoraggio della presenza di nutrie nel Fosso dell’Abate nella zona immediatamente adiacente alla foce. La mia richiesta è tesa a verificare come gli organi competenti intendano limitare tale presenza in funzione delle possibili conseguenze dannose per la salute dell’uomo che la nutria può portare attraverso la sua presenza in acque che sono direttamente a contatto con quelle balneabili.

Inoltre, sempre con riferimento al fosso dell’Abate, sono a chiedere quale è lo stato di monitoraggio della salubrità delle acque del canale stesso stante l’approssimarsi della stagione estiva e la tutela da garantire alla balneazione per tutta l’area circostante. Riteniamo fondamentale conoscere lo stato della situazione per non incorrere tardivamente in soluzioni che possano pregiudicare la stagione estiva e soprattutto non garantire la sicurezza di chi effettua balneazione nelle acque di Viareggio.

Siamo poi a chiedere la salubrità alla foce delle acque del fosso Farabola, di cui siamo preoccupati circa il suo  pessimo stato ambientale nel quale al momento pare riversare. La mancanza di interventi strutturali e di bonifica generale sul canale ed il doveroso controllo che dovrebbe essere svolto sugli sversamenti nello stesso continua a causare la morte della fauna e vegetazione ad esso afferenti con dubbi circa la capacità delle acque di poter essere ritenute sane. Siamo dunque, per le stesse ragioni riportate a riguardo del fosso dell’Abate, a chiedere di avere cognizione dello stato di monitoraggio dell’acqua del fosso della Farabola e di quali controlli siano effettuati sugli scarichi che ivi confluiscono”