Fruzza risponde a Coldiretti: “Se vogliono adottare un’aiuola siamo disponibili”

0

VIAREGGIO – E’ terminato con oggi l’intervento in erba sintetica in piazza Mazzini, reso possibile grazie ad una donazione della società Vitaflor di Codogno, in provincia di Lodi, che ha regalato i 530 mq. necessari a coprire le aiuole della piazza centrale di Viareggio.

“Si tratta di una donazione rilevante – commenta l’Assessore al Verde Pubblico, Giorgio Fruzza – che risolve un problema annoso di manutenzione di una delle zone più in vista della città, ma anche più esposte al calpestio. Piazza Mazzini, è noto, è la piazza del Carnevale e sede di molti eventi che si svolgono nella nostra città i cui partecipanti e le cui strutture inevitabilmente danneggiano il manto erboso; per di più è esposta al salmastro che di fatto rende estremamente dispendiosa la manutenzione, specie con le ristrettezze di bilancio con cui nostro malgrado siamo stati chiamati a governare la città”.

“Leggo poi che Coldiretti – continua l’Assessore – ci accusa di avere ignorato la loro disponibilità a curare le aiuole di piazza Mazzini, tralasciando di dire che lo avrebbe fatto a pagamento: in tal senso va letto il richiamo fatto dalla stessa associazione alla legge sulla multifunzionalità, con la quale gli agricoltori possono integrare il loro reddito con l’offerta di attività diverse da quelle proprie. Noi ben conosciamo le difficoltà che il settore florovivaistico, così come altri settori purtroppo, vive nella nostra città a causa della pesante crisi economica: ma è evidente che se le difficoltà finanziarie del Comune ci impediscono di effettuare interventi al di fuori dei contratti di servizio esistenti e di quelli effettuati dal cantiere comunale, questo vale per qualunque fornitore, che andrebbe comunque selezionato con procedura di evidenza pubblica. Se invece Coldiretti è disponibile ad adottare spazi verdi in città, ne saremo estremamente lieti, anche perché darebbe visibilità e valore all’importante settore florovivaistico viareggino: è infatti noto che nei tredici mesi dal nostro insediamento abbiamo fatto adottare ben 42 spazi verdi, contro i 13 durante i 25 mesi trascorsi dalla data di approvazione della delibera, con una media di 3,2 spazi verdi adottati al mese contro i 0,5 al mese del periodo precedente.”

No comments

*