Fugge all’impazzata tra i passanti dopo un furto, aveva aggredito un bagnino: inseguito e preso

0

VIAREGGIO – Durante la serata di ieri i Carabinieri del Comando Stazione di Lido di Camaiore hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino del Marocco, classe 1971, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile dei reati di rapina impropria e lesioni personali. In particolare i Carabinieri, impegnati in un servizio perlustrativo, intervenivano presso uno stabilimento balneare sulla Terrazza della Repubblica, il bagno Avvenire, dove era stato segnalato il furto di una borsa. Giunti sul posto i militari intercettavano il predetto che stava cercando di fuggire correndo all’impazzata tra i passanti. I Carabinieri si mettevano quindi immediatamente all’inseguimento del fuggitivo riuscendo a bloccarlo poco dopo. Il cittadino extracomunitario veniva quindi trovato in possesso di una borsa contenente vari effetti personali di proprietà di una ragazza residente a Viareggio. I successivi accertamenti condotti permettevano di appurare che un bagnino in servizio presso lo stabilimento balneare, resosi contro del furto perpetrato dal cittadino marocchino, aveva cercato di fermare il malvivente ma era stato aggredito dallo stesso che era riuscito a fuggire con la refurtiva. A seguito dell’aggressione il bagnino riportava lievi escoriazioni al volto e agli arti superiori venendo giudicato guaribile in 8 giorni. L’arrestato veniva quindi condotto presso la Stazione Carabinieri di Lido di Camaiore e poi ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Viareggio in attesa del rito direttissimo che ha luogo nella mattinata odierna presso il Tribunale di Lucca.  Condannato a 2 anni 20 giorni, pena sospesa, all’arrestato è stato fatto divieto di dimora nell’intera provincia di Lucca. La refurtiva recuperata è stata restituita alla legittima proprietaria.

 

 

No comments

*