Funel, Viva Viareggio Viva: “Siamo preoccupati per il commercio”

0

VIAREGGIO – La lista civica Viva Viareggio Viva si associa alle preoccupazioni espresse dalle varie categorie del commercio per la situazione in cui si trova questo settore, non solo in relazione alla crisi economica nazionale, ma anche per  questioni specifiche .

“Alcuni esemp – spiega Cesare Funel -: “Si parla di un aumento delle tariffe per il  suolo pubblico del 10% con la possibilità, ancora non deliberata, di adeguare il deposito cauzionale pari all’aumento. Piazza Cavour, dove era iniziato un percorso di riqualificazione, si trova più sacrificata che mai, con la sistemazione dei banchi del mercato e la rimozione degli ultimi non completata e l’asfaltatura dei banchi intorno al loggiato principale, già decisa dell’amministrazione Betti, ma non completata. La legittima preoccupazione del Commissario Romeo di allontanare gli extracomunitari dal parcheggio del Comune, non si è estesa, per adesso, a quella dei senza tetto che dormono sotto i loggiati del mercato, portando degrado e  sporcizia. Sicuramente non è un bel biglietto da visita per Viareggio, né per frequentare con tranquillità la zona centrale, dove sostano già della 17 e bivaccano fino alla mattina seguente. I cantieri aperti in varie zone centrali, come quello del ponte girante o delle traverse del centro, creano enormi difficoltà al commercio e dunque la volontà comune – e speriamo quella del Commissario- dovrebbe essere quella di chiuderli prima possibile, nel rispetto della sicurezza e della legalità, ma considerando anche la vocazione turistica della città, avvicinandosi prima il periodo natalizio e poi quello del Carnevale. I commercianti della zona mercato avevano chiesto una delibera commissariale per effettuare manifestazioni natalizie a costo zero per il Comune ( tipo i ‘mercatini’ di Natale  con animazione per grandi e piccoli), ma non è ancora stata autorizzata e si profila il caso che non venga proprio presa in considerazione , richiedendo invece una procedura più lunga e più costosa per le attività commerciali, che rischiano di dover annullare il tutto. La lista civica Viva Viareggio Viva si permette di chiedere invece che si faccia il possibile, nel rispetto della normative, per non sacrificare un settore a rischio sparizione,  deprimendo l’immagine stessa della città. Un centro con i negozi  chiusi, i fondi sfitti, le luci spente, non è certo una buona attrattiva turistica”.

No comments

*