Furti, dopo il caso dell’insegnante costretta a vendere casa scende in campo il M5S: “Ora basta”

0

CAMAIORE – “Ora Basta! L’ondata di furti nelle case del nostro comune è arrivata ad un livello insostenibile”.

Lo afferma Pierfranco Diatz, del Movimento Cinque Stelle di Camaiore:

“E’ cronaca di questi giorni che una insegnante di Capezzano Pianore mette in vendita la casa e se ne va ad abitare in altro comune perché ha subito diversi furti ( notizia questa data dalla nostra testata, leggi qui: “Me ne vado, non mi sento al sicuro”: insegnante vittima . ). In questi giorni nel capoluogo e dintorni (Via Padronetti, Via Andreuccetti, Via Saragat, , Via Verdina), molte abitazioni hanno subito uno più furti. Il M5S dice che c’è bisogno di fatti concreti che mettano fine a questa diffusa insicurezza. L’Amministrazione Del Dotto ha fino ad oggi fatto solo dei proclami. Di tutto ciò che aveva promesso non ha fatto niente (installazione di telecamere in punti sensibili). Inoltre le forze dell’ordine sono sotto organico e addirittura i carabinieri di Camaiore sono passati da 15 unità a meno di 10 militari in servizio, con la soppressione della stazione di Capezzano Pianore. I cittadini chiedono con forza che la giunta guidata da del Dotto si faccia carico del problema ed affronti con fermezza la grave situazione di pericolo pubblico, chiedendo al prefetto rinforzi sul territorio, vigilanza diurna e notturna con pattugliamento metodico. Il M5S in caso contrario porterà in piazza i cittadini a manifestare per il diritto alla sicurezza”.

“Sono felice e onorata che qualcuno prenda in mano la situazione diventata invivibile a Camaiore oer centinaia di abitanti e persone che vi lavorano”, commenta la professoressa Marina Bertagna: “La casa e’ già in vendita in una agenzia. Anche la vicina la vende. Mi fa tristezza il solo il pensiero ma non ho alternativa. Al momento sono dai miei. Mi manca la mia casa ma soprattutto la mia serenità. Mi sforzo di stare bene”

 

No comments

*