Furti in abitazione a Massarosa, i Carabinieri prendono i ladri in flagrante: in manette due viareggini

MASSAROSA – Furti in abitazione, operazione dei Carabinieri, presi ladri in azione.

E’ sempre alta l’attenzione dell’Arma dei Carabinieri al contrasto dei reati predatori nella giurisdizione, infatti, già da qualche settimana sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio con ulteriori pattuglie dedicate alla prevenzione e repressione dei furti in abitazione.
In particolare, sono state predisposte specifiche pattuglie che, specie in arco notturno, hanno il compito di setacciare accuratamente le zone più isolate ed esposte a possibili azioni dei ladri.
Proprio nel corso di questi servizi, la scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di Massarosa hanno sorpreso due ladri che avevano appena preso di mira alcune abitazioni, svaligiandole.
Si tratta di Codecasa Andrea, classe ‘72, e   Ceragioli Renato, classe ’71, entrambi di Viareggio, già noti alle forze di polizia.
Infatti, durante la perlustrazione di una zona di villette, i militari dell’Arma hanno notato un’autovettura sospetta parcheggiata nei pressi di alcune case e, dunque, hanno predisposto un appostamento a distanza e defilato in modo tale da poter sorprendere eventuali malintenzionati.
Effettivamente, il sospetto dei Carabinieri si mostrato subito fondato; infatti, poco dopo,
due soggetti vestiti di scuro sono usciti da un’abitazione con dei grossi sacchi ed due televisori LCD e si sono avvicinato all’autovettura sospetta, caricando sopra frettolosamente tutti gli oggetti e ripartendo a forte velocità.
A questo punto, gli uomini dell’Arma si sono messi all’inseguimento dell’autovettura e, contestualmente, altre pattuglie hanno predisposto alcuni posti di controllo sulle vie di fuga tanto che i due malviventi, poco dopo, sono stati bloccati.
Dunque, i due soggetti sono stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare e sono stati trovati in possesso di vari arnesi da scasso e numerosa refurtiva asportata poco prima da alcune abitazioni a Lido di Camaiore, in particolare, preziosi di vario genere, televisori LCD, abbigliamento vario e prodotti per la casa che sono stati poi restituiti dai Carabinieri ai proprietari.
Successivamente, i militari hanno esteso la perquisizione nell’abitazione dei due soggetti ed hanno rinvenuto ulteriore refurtiva di precedenti furti sulla quale sono in corso degli accertamenti per risalire ai legittimi proprietari.
Al termine delle formalità di rito, i due ladri sono stati dichiarati in stato di arresto. Dopo l’udienza di convalida, il Codecasa è stato tradotto in carcere a Lucca mentre il Ceragioli è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
Intanto, i Carabinieri proseguiranno anche nei prossimi giorni con specifici servizi per la prevenzione e repressione dei furti in abitazione su tutto il territorio.