Furti, la lotta al contrasto continua

0

VERSILIA – L’attività della Polizia di Stato volta alla repressione dei reati contro il patrimonio continua incessante.
Gli uomini del Commissariato di Viareggio, nell’espletamento del servizio di controllo del territorio del comprensorio Viareggio Camaiore e Massarosa, nella serata di ieri hanno tratto in arresto quattro persone per il reato di tentato furto aggravato in concorso.
A finire in manette due donne: M.I. livornese di 33 anni con precedenti per reati inerenti sostanze stupefacenti, C.D. 24enne nata ad Andria, in provincia di Bari, ma residente nella provincia di Pistoia e due cittadini marocchini: E.A.M. di 30 anni e B.K. di 22 anni entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio.
I quattro avevano architettato il furto nei minimi dettagli.
Gli uomini giravano a piedi alla ricerca delle auto da depredare mentre le donne si tenevano nei dintorni pronte ad organizzare la fuga.
Alle 21.00 circa di ieri i due magrebini forzavano un’autovettura in Darsena appropriandosi di alcuni capi di abbigliamento dirigendosi poi in direzione dello Stadio.
All’altezza del palazzetto venivano raggiunti dalle due donne che avevano con loro dei sacchetti.
Dall’interno prendevano alcuni indumenti e li porgevano velocemente ai due uomini. Questi si cambiavano lestamente i vestiti nel chiaro tentativo di voler confondere eventuali testimoni.
In particolare uno sostituiva la sua felpa nera con una grigia con il cappuccio riportante una vistosa stampa sul petto, mentre l’altro indossava un giubbotto.
I malviventi non sanno però che, appena hanno forzato l’auto, sono stati notati da un solerte cittadino che ha prontamente composto il 113 senza mai perderli di vista.
L’intervento dei poliziotti è stato tempestivo sorprendendoli mentre si stavano cambiando gli abiti.
Increduli i quattro hanno accennato una fuga a piedi all’interno della vicina pineta.
Sono stati tutti bloccati ed arrestati e questa mattina saranno processati per direttissima presso il Tribunale di Lucca.
La Sinergia tra i cittadini e le forze dell’ordine ha prodotto anche questa volta Sicurezza.

No comments

*