Gaetano Triggiano, il re degli illusionisti in scena al Festival della Versiliana

0

MARINA DI PIETRASANTA – Si chiama “Real Illusion” e promette di lasciare tutti con il fiato sospeso. E’ il nuovo show di Gaetano Triggiano, che sarà in scena al Festival della Versiliana lunedì 18 agosto alle 21.30:  uno spettacolo puntato su velocità, colpi di scena ed effetti in grande stile.

Dopo i successi di Shangai, Montreal, Parigi e una lunga tournée nei maggiori teatri italiani, Gaetano Triggiano, 37enne che partito da Pisa, sua città natale, ha fatto il giro del mondo con i suoi show, approda sul palco della Versiliana con uno spettacolo dove la magia, i sogni e le illusioni diventano realtà. Sul palco tutta l’energia, la passione e l’abilità di Gaetano Triggiano nella sfida di dare vita a situazioni surreali attraverso apparizioni, colpi di scena e trasformazioni ad una velocità estrema, per un’ esperienza coinvolgente e spettacolare.

Un viaggio tra realtà e immaginazione, in uno spazio senza tempo, per scoprire l’essenza stessa della magia. Gaetano Triggiano, trasporterà il pubblico in un mondo in cui ogni limite razionale è superato e dove le leggi della fisica sono sconvolte. Un viaggio attraverso storie avventurose, momenti di sospensione e di tensione, ma anche momenti brillanti e divertenti, tra le sue più grandi e incredibili illusioni. Energia, velocità, forza, passione, poesia, amore, mistero e soprattutto magia sono gli ingredienti del sorprendente spettacolo del più veloce illusionista.

Sul palcoscenico Gaetano è affiancato da un cast di speciali ballerini ed accompagnato dall’originale e coinvolgente colonna sonora del maestro Angelo Talocci. I testi sono scritti con Alessio Tagliento, autore di programmi televisivi tra cui Zelig, Colorado Cafè e Quelli che il Calcio. La direzione artistica è affidata al geniale Arturo Brachetti, attore, autore e regista di straordinarie commedie e musical di successo internazionale.

Uno spettacolo di effetti speciali e grandi illusioni che farà divertire e sognare ad occhi aperti adulti e bambini, che trasporterà il pubblico nell’incanto della magia.

PREZZI SPECIALI PER LE FAMIGLIE: Per agevolare la partecipazione delle famiglie la Fondazione La Versiliana ha messo a disposizione una riduzione speciale per i bambini fino a 12 anni che potranno assistere allo spettacolo di Triggiano pagando il biglietto di ingresso 15 euro indipendentemente dal settore. I biglietti per gli adulti invece variano da 18  euro per la tribuna fino a un massimo di 35 per i posti poltronissima. Info 0584 265757 www.laversilianafestival.it )  

______________________________________________________________

Gaetano Triggiano è un brillante artista e illusionista. La sua passione è nata in un giorno d’estate del 1985, quando suo padre Giuseppe decise di portare l’intera famiglia a vedere uno spettacolo di magia. Fu così che Gaetano scoprì di nutrire per questa forma d’arte una vera e propria passione. Da quel giorno Gaetano ha studiato con i più grandi maestri, i più grandi professionisti della magia. Ed è studiando e muovendo i primi passi in questo mondo, del quale desiderava fortemente far parte, che nel 1998 a Roma incontrò Arturo Brachetti, il cui contributo e la cui collaborazione sono stati, nei primi anni di Gaetano come professionista, estremamente preziosi.

Gaetano ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui il Mandrake d’Or a Parigi nel 2007, come miglior artista magico. Con i suoi originali spettacoli ha raccolto successi dall’Europa all’Asia, e ha stupito milioni di spettatori attraverso le televisioni di tutto il mondo. Negli anni hanno collaborato con Gaetano i migliori professionisti dello spettacolo, dal più grande trasformista al mondo, Arturo Brachetti, al regista del Cirque du Soleil, Serge Denoncourt. E’ consulente artistico di importanti produzioni, ha collaborato come regista allo spettacolo Panariello Non Esiste di Giorgio Panariello, fondendo l’arte magica alla comicità, per creare una innovativa esperienza visiva.

Note della direzione artistica
La magia mi ha affascinato fin da ragazzo e con piacere vedo che continuano a fiorire dei nuovi, seppur rari, talenti. Ho incontrato Gaetano la prima volta quando aveva 23 anni e già lo vedevo appassionato allo spettacolo di prestigiazione. Ho curato per lui la regia del suo primo One Man Show, riscontrando grande energia ed entusiasmo da parte del giovane artista. Da quel momento, insaziabile, come un grande conquistatore, Gaetano ha continuato ad arricchire il suo patrimonio di illusioni e sorprese, talvolta aggressive, talvolta romantiche, talvolta comiche, talvolta lugubri.

Per questo sua ultima creazione mi sono divertito molto a discutere con lui l’ideazione, il suggestivo impianto scenico di Alessandro Marrazzo, lo sviluppo della macchina teatrale. Gaetano ha come sempre dedicato tutta la sua energia a pensare, costruire e metter in scena nuove ambientazioni e coreografie per le sue illusioni, sempre caratterizzate da ritmo incalzante ed energia pura.

Per “Real Illuision”, abbiamo immaginato un luogo surreale, come lo scheletro di una fabbrica abbandonata da Gustave Eiffel sulle nubi, una specie di attracco vittoriano sospeso nei cieli, dove persino Giulio Verne avrebbe potuto agganciare una mongolfiera. In questo luogo senza tempo, la magia prende vita e ci abbandoniamo al viaggio di fantasia. Gaetano Triggiano è il timoniere e ci porta, come bambini estasiati e increduli a scoprire emozioni che avevamo dimenticato.

No comments

*