Gara ciclistica e frazione pucciniana in tilt, TorreViva: “Scelta irresponsabile, danno economico e di immagine per il paese”

TORRE DEL LAGO – «Gli accadimenti di questa mattina sono il risultato di una decisione irresponsabile presa dall’Amministrazione senza il minimo coinvolgimento del territorio e dei suoi rappresentanti, nemmeno quelli nominati dall’Amministrazione stessa. Pensare di chiudere l’unico accesso alla Marina in una domenica di sole, senza nemmeno prevedere un divieto di sosta, è stato un atto di presunzione e superficialità intollerabile».

«I nostri associati ci hanno riferito di clienti partiti di buon mattino letteralmente furiosi per la lunga attesa prima di arrivare sulla Marina, senza peraltro cartelli o Vigili Urbani a dare indicazioni, senza contare che molti dopo decine di minuti di fila hanno fatto inversione a U e si sono diretti verso Viareggio e Vecchiano. Per Torre del Lago Puccini è un danno di immagine ed economico importante, chi di dovere se ne dovrà prendere la responsabilità di fronte ai cittadini».
«La sospensione della gara dopo il caos e il ferimento di un ciclista è stata la ciliegina sulla torta della mattinata. Come TorreViva già in settimana ci riuniremo e valuteremo la quantificazione del danno e se e come avviare un’azione risarcitoria nei confronti di chi ha le responsabilità di quanto avvenuto, chiediamo inoltre un confronto urgente con il Sindaco Giorgio Del Ghingaro a fine di evitare il ripetersi di certe situazioni».