I giovani di Forza Italia: “Via il bollo da scooter e mini car e stop allo ius soli”

0

VERSILIA – I giovani di Forza Italia hanno le idee chiare. Via il bollo sullo scooter e sulle mini car fino ad una cilindrata 50 e stop allo Ius Soli, la tanto discussa legge sulla cittadinanza in discussione in Parlamento. E’ tornato a riunirsi nella sede di Viareggio il coordinamento provinciale dei giovani di Forza Italia formato dagli under 28. All’incontro ha partecipato il vice coordinatore vicario regionale, Massimo Mallegni che ha avviato un lungo giro in Toscana di incontri, dibattiti e presentazioni in vista delle prossime elezioni politiche, il coordinatore provinciale, Maurizio Marchetti, il coordinatore regionale dei giovani, Juri Gorlandi ed i due vice Davide Loiero e Simone Spezzano.

L’iniziativa, voluta dal coordinatore provinciale, Matteo Scannerini ha rimesso in “moto” il gruppo dei giovani e rinforzato i ranghi del movimento di Silvio Berlusconi con la nomina dei nuovi coordinatori comunali. Matteo Marcucci, consigliere uscente del comune di Pietrasanta, il più giovane dell’assise, è il nuovo vice coordinatore provinciale e referente per la Versilia. Ed è proprio lui a tracciare il percorso: “Grazie al lavoro del nostro coordinatore Scannerini – spiega Marcucci – siamo riusciti ad identificare un coordinatore per ogni comune e ad ampliare la platea di under 28 che vogliono interessarsi di politica e portare un contributo sul territorio. Per fortuna, nel nostro movimento, ci sono tanti giovani pronti ad impegnarsi per portare avanti i valori liberali ben sapendo che la politica non sarà il loro mestiere, ma la loro passione. C’è molto entusiasmo soprattutto in vista delle prossime elezioni politiche nazionali e del prossimo appuntamento elettorale di Pietrasanta dove torneremo al voto e dove il centro destra ha dato ancora una volta dimostrazione di grande affidabilità e concretezza”. Entrando nello specifico i giovani stanno già lavorando per presentare una richiesta, in sede di consiglio comunale, per l’abolizione della tassa di circolazione sugli scooter e sulle mini car sul modello della regione Lombardia. “E’ un obiettivo alla portata. – spiega ancora Marcucci – La tassa di circolazione andrebbe abolita perché rappresenta un’altra tassa sulla proprietà odiosa e costosa per i nuclei famigliari”. E sullo Ius Soli: “abbiamo subito la più grande invasione della storia – conclude Marcucci – e la legge sulla cittadinanza, che assicura ai nati in Italia, con un genitore residente legalmente da almeno 5 anni nel nostro paese, il diritto di essere italiano, rischia di essere un ulteriore richiamo per i migranti. Il principio può essere anche giusto, ma il momento storico non lo è”.

No comments