Grazie ai Lions e al maestro Emilio Cinquini lo stemma di Viareggio torna a splendere

1

VIAREGGIO – Visita dei Lions del club Viareggio-Versilia Host alla cittadella del Carnevale per ammirare il grande stemma di Siareggio restaurato dal maestro della cartapesta Emilio Cinquini.
Il grande stemma di Viareggio che accoglieva chi entrava in città all’uscita della autostrada in zona Marco-Polo era stato danneggiato alcuni mesi fa da ignoti vandali, o dalla semplice incivile incuria di sconosciuti, ed i Lions hanno deciso di mettere a disposizione del “carrista” Emilio Cinquini i fondi per restaurarlo.
“Un magnifico lavoro sul cui esito non avevamo dubbi considerando la mestria dei nostri artisti della cartapesta” dichiara il presidente dei Lions Luca Lunardini, accompagnato in questa occasione dal suo Vice Marco Marvaso “Quattro anni fa finanziammo la progettazione e costruzione del grande stemma e quando ci è stato segnalato il danno da esso subito, ci siamo sentiti in dovere di tornare ad  investirvi perchè fosse restituito alla sua primaria eleganza. Da oggi lo stemma è pronto per tornare, grazie alla disponibilità del Comune per il trasposrto del grande stemma,  nella sua sede naturale, sulla rotonda all’uscita dell’autostrada, per accogliere i turisti, e non solo,  sopratutto in vista dei magnifici giorni del nostro Carnevale”.
Ringrazio i Lions” dichiara il maestro della cartapesta Emilio Cinquini “per la loro sempre attenta sensibilità che ha permesso prima la realizzazione del gigantesco stemma, poi la sua riparazione”

nella foto allegata, Emilio Cinquini con Luca Lunardini e Marco Marvaso, davanti allo stemma restaurato

1 comment

  1. rosaria 10 gennaio, 2015 at 21:34 Rispondi

    Avevo notato x caso l’esistenza di questo stemma perchè la sua collocazione non è proprio così ottimale ,ok x la rotonda ma effettivamente con una maggiore inclinazione sarebbe molto più visibile.Domanda per chì ha scritto l’articolo mi pùò spiegare la frase ” semplice incivile incuria di sconosciuti” perchè non mi pare che abbia un filo molto logico.

Post a new comment

*