I No Asse invitano alla mobilitazione: “Scendiamo in piazza per difendere Pineta e beni comuni”

VIAREGGIO – “Il coordinamento No Asse di Viareggio invita alla mobilitazione in difesa del patrimonio naturalistico della nostra città, contro il progetto devastante di una vera e propria superstrada a ridosso del Parco”.

Questa la nota integrale:

“Una strada che andrà a tagliare la pineta e ad abbattere un edificio dove vivono nove famiglie, secondo il tracciato a sud dello Stadio dei Pini scelto dall’amministrazione comunale senza un reale confronto con la cittadinanza.

Noi crediamo che il territorio sia già stato abbastanza devastato da altri ecomostri, spesso incompiuti, che hanno consumato il suolo (e i soldi pubblici!), cementificandolo e stravolgendone la stessa identità.

Sono già molte le fonti d’inquinamento che incidono sulla salute dei cittadini e compromettono l’acqua, l’aria e tutto l’ambiente naturale.

Rifiuti e miasmi, elettrosmog, Inquinamento atmosferico, rumore, amianto, scarichi abusivi e anche il traffico eccessivo, peggiorano la qualità della vita dei residenti e dei turisti e non sarà certo la costruzione di una nuova superstrada a migliorare la vivibilità di un territorio.

Che futuro vogliamo dare a Viareggio e ai suoi abitanti? Come vogliamo impiegare i finanziamenti che vengono promessi ma, guarda caso, mancano sempre per la Sanità pubblica, le politiche sociali, l’emergenza abitativa, la sicurezza dei trasporti e sul lavoro?

Noi proponiamo un’altra idea di città e di comunità: inclusiva, solidale, dove la tutela dell’ambiente, della salute,  dei diritti e del benessere degli esseri viventi siano al centro e dove la partecipazione sia reale, diffusa e democratica.

Per questo invitiamo la cittadinanza a scendere in piazza con noi per difendere i beni comuni, a partire dalla Pineta di Levante ancora una volta sotto attacco”.