Il calcio è salvo: il Viareggio 2014 riparte dalll’Eccellenza

0

VIAREGGIO – E’ stata presentata poco fa, durante una conferenza stampa nella sala di rappresentanza del Comune di Viareggio, la nuova squadra di calcio della nostra città, il Viareggio 2014. “Grazie all’impegno dell’Assessore allo Sport e del Presidente del Consiglio, Andrea Strambi e Beppe Vannucchi, siamo infatti riusciti a far iscrivere la nuova società al campionato di eccellenza senza alcun onere per l’Amministrazione Comunale che ha fatto solo da regia – spiega il sindaco Leonardo Betti -,  mettendo insieme tutta una serie di soggetti che giustamente si sono impegnati per non far sparire il calcio da Viareggio e che ringrazio. Raccogliere 100.000 euro in due settimane è stata un’impresa tutt’altro che semplice, ma possibile grazie a coloro – con piccole e grande donazioni – che si sono resi disponibili per questo salvataggio”

Il Viareggio 2014 è ufficialmente iscritto al Campionato di Eccellenza Toscana. Sono stati depositati presso la FGIC di Roma i 100mila euro necessari ad iscrivere al campionato la neonata società calcistica, costituita da parte del Comune dopo che l’Esperia Viareggio, con il passaggio di proprietà da Stefano Dinelli e Domenico Filippelli, e’ stata esclusa dalla Lega Pro finendo in Terza categoria. Ne dà notizia con soddisfazione l’amministrazione comunale, il sindaco Leonardo Betti e l’assessore allo sport Andrea Strambi in testa, che hanno guidato l’operazione di raccolta fondi in città. Centomila euro in soli nove giorni, in pieno agosto. Tante piccole e grandi donazioni, fra cui quella di Marcello Lippi: si vocifera circa 10mila euro dall’ex ct azzurro.

“Lo sport è riuscito a far emergere quel senso di appartenenza alla città che i viareggini – mi auguro- sappiano mostrare anche per altre circostanze”, ha commentato il sindaco Betti.

Il calcio viareggino, dunque, è salvo ma riparte dall’Eccellenza. E nella paradossale convivenza tra la nuova società, il Viareggio 2014, e la vecchia Esperia Viareggio che ancora esiste: sprofondata dalla Lega Pro in terza categoria, e dunque seconda squadra cittadina, costretta a lasciare la sede dello Stadio dei Pini al nuovo club. L’addio al calcio professionistico secondo alcuni studi di settore costerà  alla città di Viareggio quasi un milione di euro di danno di immagine per mancata visibilità sui media nazionali.

Sul piano sportivo, ora si apre una corsa contro il tempo per le nuove zebre che tra soli dieci giorni scenderanno in campo per la prima partita, in Coppa Toscana contro il Real Forte Querceta. Mentre mancano ancora tesserati, magliette e attrezzatura. Per adesso l’unica certezza il nuovo allenatore del Viareggio 2014, Paolo Tognarelli, ufficializzato ieri.

No comments