“Il Consiglio Comunale del 24 dicembre non può svolgersi”

0

PIETRASANTA – “Purtroppo a Pietrasanta l’attività dell’opposizione non può essere solo quella propositiva, di laboratorio di idee o incontri coi cittadini come quello di giovedì 17 alla Croce Verde per parlare della sosta in Centro Storico e possibili alternative, ma anche quello di “controllare” passo dopo passo l’operato dell’attuale Amministrazione”. La nota stampa che riportiamo integralmente arriva da Nicola Conti: ” Proprio ieri il Presidente della Repubblica ha sottolineato l’importanza del “rispetto delle regole di cui il nostro paese ha molto bisogno, ed è per questo semplice principio che il Consiglio Comunale del 24 dicembre non può essere svolto. In caso contrario si andrebbe contro all’articolo 31, comma 5 del Regolamento del Consiglio Comunale e dell’articolo 15 di quello di Contabilità, che invito anche i consiglieri di maggioranza a leggere. Data l’importanza e la complessità dell’argomento trattato, ovvero il bilancio di previsione, al fine di garantire idonea visione e studio, è necessario che passino venti giorni dalla disponibilità ai consiglieri della documentazione (il bilancio appunto) al giorno della discussione in Consiglio Comunale. La maggior parte di detti documenti è stata inoltrata il 5 dicembre, mentre solo dopo nostro sollecito è stato consegnato anche il parere del Collegio dei Revisori dei Conti (16 dicembre), visto che se ne erano dimenticati. La domanda che i pietrasantini dovrebbero farsi è: perché non aspettare il 28 dicembre? Ebbene la risposta è semplice: perché sindaco, alcuni assessori e consiglieri hanno già prenotato la loro bella vacanza, in barba alle regole e al finto stacanovismo che vorrebbero rappresentare. Ma il vero problema è un altro: se per andare in vacanza la maggioranza è disposta a non rispettare regole e regolamenti, come si comporterà per cose ben più importanti e delicate? Non vi preoccupate per questo perché ci sarà sempre l’opposizione a controllare e vigilare una delle amministrazioni più disorganizzate che abbiamo mai avuto”.

No comments

*