Il divieto di balneazione colpa di Mallegni? Bernardi: “Sono esterrefatto”

0

PIETRASANTA – “Voglio intervenire sulla vicenda del divieto di balneazione a seguito di analisi ARPAT. Ebbene a mio avviso se venisse accolta la proposta di vietare la balneazione dopo un temporale sarebbe un suicidio di tutta l’economia Versilise…mi auguro che non venga neppure presa in considerazione. Per quanto riguarda il Comune di Pietrasanta sono rimasto esterefatto dalle affermazioni del Sindaco Lombardi che come al solito non riuscendo a risolvere i problemi cerca di scaricare responsabilità a destra e manca…. in particolare si è permesso di criticare l’ Amministrazione  Mallegni che suo dire non ha risolto il problema dell’inquinamento dei fossi Fiumetto e Motrone.”

E’ Adamo Bernardi a rispondere al Pd pietrasantino, e lo fa a stretto giro di posta dalla nota stampa pubblicata da www.tgregione.it (Divieti di balneazione: le responsabilità politiche del centrodestra ): “Intanto dovrebbe sapere che il problema ci viene per la stragrande maggioranza dai Comuni limitrofi di Forte dei Marmi sul Fiumetto e da Camaiore sul Motrone e pertanto il problema dovrebbero risolverlo tali comuni peraltro più volte sollecitati. Per questo era stato fatto dalle passate amministrazioni, di cui Lombardi era Presidente del Consiglio e addirittura Presidente della Commissione Sanita,  impianti di clorazione per evitare inquinamenti in mare. Mallegni quindi trovo’ tali impianti e addirittura li miglioro’ sostituendo al Cloro  l’Acido Peraceutico che era più consigliato dalle autorità sanitare ( fra l’altro molto più costoso del cloro). Chi aveva la responsabilita di tali impianti era il suo attuale Assessore  Pietro Bacci allora funzionario dell’Ufficio Ambiente e voglio sperare abbia fatto tutte le cose in regola, anche perche trattandosi di fatto gestionale la questione non compete agli Amministratori.  Tuttora la legge consente tali impianti e il sottoscritto tre anni fa venuto a conoscenza che l’impianto  sul Fiumetto non funziavava più chiese spiegazioni all’ Assessore Viti che riferi che si era guastato e che lo avrebbero subito ripristinato o sostituito con altro tipo di impianto anche perché il Peraceutico era troppo costoso…..invece non è stato fatto piu nulla mettendo a rischo l’intera economia balneare. Ma non è tutto Lombardi dice che Mallegni non ha fatto nulla per risolvere il problema dell’inquinamento ebbene a tal proposito allego  tabella con tutte le fognature fatte nei 10 anni  di mandato, oltre 40 km. Lombardi l’unica fognatura fatta è quella progettata sempre da Mallegni e non realizzata in quanto non si poteva collegare finché non veniva realizzata la terza vasca al depuratore. …Ebbene Lombardi non ha aspettato la terza vasca e ha buttato 220.000 € perché la fognatura di via dei Gigli sono due anni che e stata fatta e non utilizzata e lunedi pv in cc dovranno rispondere ad una mia interrogazione in proposito e se non mi verrano fornite le risposte richieste mi vedrò costretto ad inviare il tutto alla Corte dei Conti e al Prefetto”.

No comments

*