Il generale Mosca, in visita a Viareggio, premia il maresciallo Ferraro

0

VIAREGGIO –  Il Comandante della Legione Carabinieri Toscana, Generale Alberto Mosca, si è recato presso la Compagnia Carabinieri di Viareggio per un saluto ai militari e per consegnare al Luogotenente Raffaele Ferraro, da pochi mesi al Comando della Stazione di Viareggio, un diploma di riconoscenza del Comandante Generale dell’Arma. Il Luogotenente, infatti, è stato già insignito della Medaglia d’Oro al Valor Civile per un gesto eroico che lo aveva visto protagonista più di dieci anni fa. Ma il Comandante Generale dell’Arma, in occasione del Bicentenario dei Carabinieri, ha voluto ringraziare tutti gli eroi, vivi o deceduti, che in questi anni, con le loro azioni, hanno contribuito ad accrescere la benemerenze dell’Arma e i sentimenti di stima e riconoscenza degli italiani nei confronti dei loro Carabinieri. Momenti di grande emozione per il ricordo dell’evento che ha visto protagonista  il Luogotenente Ferraro  che, il 20 dicembre del 2002, sventò una rapina a mano armata presso l’allora Agenzia della Banca di Roma di via Leonardo da Vinci di Viareggio. Quel giorno il sottufficiale, in servizio presso il nucleo operativo della Compagnia di Viareggio, era stato raggiunto telefonicamente da una segnalazione sospetta secondo la quale vi era l’alta probabilità di una rapina in corso presso il vicino istituto bancario. Senza esitare e con grande coraggio, Ferraro prese la sua pistola d’ordinanza e si precipitò da solo nell’istituto dove, effettivamente, era in corso un rapina a mano armata. Con una scusa riuscì a farsi aprire dal direttore, a raggiungere il bandito (che  inizialmente lo tenne sotto ostaggio puntandogli una pistola al ventre) e,  con grande abilità e sprezzo del pericolo, riuscì a disarmarlo, puntandogli la propria pistola alla tempia,  e ad arrestarlo, mettendo così in sicurezza i civili presenti.

0 1

Il Comandante della Legione si è complimentato con il Luogotenente, ha ricordato il suo gesto davanti a tutti gli altri militari presenti durante la cerimonia di premiazione, molti dei quali giovani tirocinanti in servizio, in questo periodo, presso le stazioni carabinieri del comando Compagnia: per loro l’Ispettore deve costituire una guida ed un esempio da imitare. La giornata del Generale Mosca è proseguita con  la visita ad altre due Stazioni Carabinieri, quella di Pietrasanta e quella di Torre del Lago, dove il Comandante della Legione, accompagnato dal Comandante Provinciale di Lucca, Col. Stefano Fedele, e dal Comandante della Compagnia di Viareggio, Ten. Col. Andrea Pasquali, ha voluto portare il suo saluto e i suoi auguri di buon lavoro ai numerosi militari presenti, complimentandosi con loro per l’attività svolta e i risultati sinora conseguiti e raccomandandosi di intensificare i servizi di visibilità e controllo del territorio soprattutto in questo periodo, per i giorni di Ferragosto, durante i quali la Versilia è particolarmente esposta a problematiche di ogni genere  per il gran numero di turisti che vi giungono. Sono infatti stati predisposti (secondo quanto impartito dal Col. Stefano Fedele che, a sua volta, si è fatto portavoce delle linee d’azione stabilite insieme alle altre autorità provinciali in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica) numerosi servizi ad alta visibilità, volti ad assicurare un maggiore controllo del territorio, per la tutela della sicurezza pubblica e per la prevenzione e repressione dei reati in generale.  Il Generale Mosca ha infine tenuto un discorso a tutto il personale presente sulla deontologia e l’etica che da sempre contraddistinguono, e che devono continuare a valorizzare anche oggi, la figura del Carabiniere, ancora e sempre di più punto di riferimento privilegiato di ogni italiano.

 

No comments

*