Il Questore Ciarambino a Viareggio, l’aggresssione in Darsena vicina a una svolta

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Visita ufficiale, questa mattina, quella del neo Questore di Lucca Vincenzo Ciarambino al Commissariato di Polizia di Viareggio. A fare gli onori di casa, la dirigente Rosaria Gallucci. Dopo la presentazione alla stampa, avvenuta lunedi a Lucca ( leggi anche: “La Questura sarà un palazzo di cristallo”, il neo questore si presenta alla stampa), la massima carica della Questura lucchese ha voluto visitare la città, alla vigilia del Comitato di Ordine Pubblico Sicurezza, convocato dal Prefetto Giovanna Cagliostro per domani ( leggi anche: Ordine e Sicurezza Pubblica a Viareggio: giovedì 6 novembre si riunisce il Comitato in Prefettura) e relativo all’escalation criminale che ha colpito Viareggio negli ultimi giorni e che è culminata con il violento pestaggio in Darsena di Manuele Iacconi nella notte di Halloween ( leggi anche: :Notte di sangue in Darsena: 35enne di Massarosa grave in ospedale,  Aggredito a colpi di casco, la vittima è in coma , Massacrato col casco, si stringe il cerchio sugli aggressori: la banda ha le ore contate e Pestaggio di Halloween, la vittima operata alla testa e intubata).  “Sono fiducioso nel lavoro della Polizia – ha risposto ai giornalisti di cronaca nera in merito alle indagini -, siamo vicini all’identificazione degli aggressori”. Un’inchiesta, quella dell’aggressione da parte del “branco”, che da giorni vede impegnati gli uomini dell’Antricrimine per ricostruire, nei minimi particolari, quanto accaduto in quei minuti di pura follia e per acquisire prove certe per incriminare i responsabili. Decine i testimoni presi a verbale, mentre sono ancora al vaglio degli investigatori le immagini delle telecamere di video sorveglianza. Consapevole che la città attende risposte, e nomi, la massima carica della Questura è fiducioso che il cerchio si stia per chiudere. Diretti dal Pm Sara Polino, e dalla dirigente del Commissariato Rosaria Gallucci, le indagini vanno avanti. Al Versilia e’ ricoverato anche l’amico di Iacconi, che era stato ferito con lui.
Viareggio, terra diversa da “di là dal monte”, il Questore Ciarambino la ricorda con piacere, per una tappa culinaria del suo viaggio di nozze: “Mangiai dell’ottimo pesce da Bombetta – racconta alla stampa -, in questi giorni avrò modo di conoscerla nelle sue sfaccettature, insieme a tutto il resto della Versilia”. Il lavoro che lo attende, assieme ai dirigenti dei due commissariati della costa e di tutto il personale non sarà una passeggiata. La questione sicurezza, e legalità, con furti, rapine e spaccio dilaganti, sono una priorità e sul crimine, assicura Ciambrino, non ci saranno sconti. Pacta sunt servanda.

 

No comments

*