Il sindaco scrive alla Figc: “Viareggio non può rimanere senza una squadra all’altezza della tradizione”

0

VIAREGGIO – Nella giornata di ieri, come peraltro già preannunciato sulla stampa e in quanto ne scadevano i termini, il Sindaco di Viareggio, Leonardo Betti, con lettera indirizzata al Presidente della FIGC e della LND a Roma, ha chiesto di attivare la procedura di cui all’ articolo 52, comma 10, Norme Organizzative Interne FIGC, al fine di consentire alla città di Viareggio di partecipare, con una nuova società, al campionato di serie D o di Eccellenza, eventualmente anche in soprannumero.

“Si tratta di un atto dovuto – commenta il Sindaco – che potenzialmente potrebbe essere vanificato dall’accoglimento del ricorso al TAR del Lazio che l’FC Esperia Viareggio srl avrebbe presentato. La discussione di detto ricorso è attesa dal 5 all’8 agosto e l’esito potrebbe ribaltare la sentenza che ha revocato la licenza nazionale alla società bianconera escludendola dal calcio professionistico e relegandola, al momento attuale, alla terza categoria“.

“Ribadisco – continua il Sindaco – che Viareggio non può rimanere senza una squadra di calcio all’altezza della sua tradizione calcistica sia per l’immagine della città stessa e nell’interessi degli sportivi, e questa Amministrazione intende fare tutto quanto è previsto dalla normativa per impedirne la scomparsa. Pertanto, nell’attendere serenamente il giudizio del Tribunale Amministrativo del Lazio ( Contro l’ esclusione dalla Lega Pro, il Viareggio al Tar del Lazio il prossimo 5 agosto) , mi auguro ovviamente che l’Esperia venga riammessa alla terza serie nazionale ma, in caso negativo, ci stiamo preparando per costituire una nuova compagine che possa iscriversi ad un campionato più adeguato al lignaggio della nostra Città”

No comments

*