Il Triangolino liberato dalle lenze e dai rifiuti grazie ai cento partecipanti a “Puliamo il mondo”

0

VIAREGGIO – È stata una iniziativa da incorniciare quella che si è svolta domenica mattina al Triangolino di Viareggio, una zona all’interno del porto che riveste, nonostante la sua limitata estensione e sebbene essa sia esterna al perimetro del Parco, una notevole importanza ornitologica: nota in tutta la Toscana sia per la notevole varietà di specie che durante il passo si fermano qui per rifocillarsi, sia per il fatto che qui gli uccelli si fanno avvicinare più che in altre zone, è il posto ideale per l’osservazione, la fotografia e lo studio.

La mattinata di “Puliamo il mondo” organizzata da Legambiente Versilia per liberare la zona da lenze e ami abbandonati da pescatori dilettanti, che provocano enormi sofferenze agli uccelli  rimangono impigliati, ha registrato una partecipazione di volontari al di là di ogni più rosea aspettativa. Al Triangolino sono stati raccolti venti sacchi di media grandezza di attrezzatura da pesca, ottanta sacchi grandi con rifiuti indifferenziati, cinque copertoni, alcuni tubi di plastica e materiali metallici di vario genere.

Sono un centinaio le persone, tra cui diversi appassionati birdwatcher e fotografi naturalisti, ad essere state impegnate nelle operazioni: tra esse, oltre la metà erano provenienti dalla Versilia, ad inclusione di una decina di canoisti del Circolo Kayak “Airone” di San Rocchino e un quarto dal resto della Toscana. Presenti anche i volontari del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, che ha patrocinato l’evento, e oltre una dozzina di persone provenienti da fuori regione.

«In considerazione della sua ricchezza avifaunistica, il Triangolino attira appassionati fotografi e birdwatcher da varie parti d’Italia – spiega Riccardo Cecchini di Legambiente Versilia. – Ci piacerebbe che questo fosse un ulteriore spunto per aprire un dibattito sulle opportunità offerte al turismo dalla presenza di attrattive naturalistiche di cui il nostro territorio è ricco, ma che non sono sufficientemente conosciute e valorizzate nell’ottica di un rilancio dell’economia turistica e di una sua destagionalizzazione.»

«Legambiente Versilia ringrazia tutti i partecipanti che con accanimento appassionato hanno pulito l’area – commenta Letizia Debetto, Presidente della sezione locale dell’associazione ambientalista – e in particolare il Circolo Kayak “Airone”, l’Ente Parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli, i balneari delle Marine del Parco, le associazioni EBN Italia, AFNI, LIPU e WWF, la SEA Ambiente, e gli altri enti patrocinatori Regione Toscana e Comune di Viareggio.»

No comments