Il vento come una bomba atomica: tonnellate di alberi nelle strade

0

FORTE DEI MARMI – Lavorano senza sosta gli operai del Comune e quelli delle ditte chiamate a rinforzare le squadre impegnate su tutto il territorio per rimuove le tonnellate di fusti abbattuti dal fortunale dell’altra notte. “La priorità – continua a ripetere il sindaco Umberto Buratti – è la rimozione degli alberi che ostruiscono le strade, soprattutto le grande arterie di penetrazione, che erano tutte impraticabili ieri mattina”. Forte dei Marmi e Vittoria Apuna sembrano essere state bombardate. Molte le vie ancora chiuse, con tronchi secolari che ostruiscono il passaggio e entrati nei giardini delle case. Lo scenario della bellissima Villa Bertelli è spettrale. Alla rimozione degli alberi abbattuti nei giardini e di quelli che dai giardini si sono riversati nelle strade pubbliche, ricordano dal Comune, devono provvedere i proprietari delle case, ai quali si raccomanda di fotografare l’area per documentare la situazione. L’ente, infatti, non può intervenire nelle proprietà private. Inoltre i residenti possono portare le piante tagliate alla discarica di Ersu in via Olmi presentando il documento di identità. Il programma di oggi prevede, salvo imprevisti, gli interventi di rimozione in via XX Settembre, via Ponchielli, via Duca degli Abruzzi, via Francesco Carrara, via Donati, via Gorizia, via S. Elme, via diva Balduini, via Duca d’Aosta e via Barbiera. “Mi preme sottolineare – hanno proseguito l’assessore ai lavori pubblici Emanuele Tommasi e l’assessore alla viabilità Alessio Felici – che ci sono delle priorità da rispettare nella scelta degli interventi da programmare, che comprendono per esempio le esigenze sanitarie e le disabilità. Stiamo lavorando in sinergia con Enel, che sta procedendo al ripristino della rete elettrica, danneggiata in gran parte del territorio. Le squadre sono tutte impegnate e i danni riportati dalle centraline sono ingenti, tanto che ancora oggi molte abitazioni continuano ad essere senza corrente elettrica. Stiamo facendo il possibile per accelerare il ritorno alla normalità, seppure questa possa sembrare una parola inadeguata in un contesto di estrema criticità, come quello che siamo costretti a vedere in giro per il paese”. La Polizia e i Carabinieri hanno intensificato i controlli e particolare attenzione è rivolta intorno alle ville e, comunque, alle abitazioni danneggiate per evitare eventuali fenomeni di sciacallaggio. I controlli sono stati incrementati dopo che ieri erano state notate alcune auto con targa straniera aggirarsi nelle zone colpite dal maltempo.

( fotoreportage di Letizia Tassinari )

 

No comments

*