Incendio alla Polo Nautico, ma era un’esercitazione

0

Nell’ambito dell’attività e di soccorso e di emergenza in materia di antincendio portuale, come da disposizioni del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia costiera, sotto il più ampio coordinamento della Direzione Marittima della Toscana, questa mattina si è svolta la periodica esercitazione semestrale antincendio.

Lo startex addestrativo alle ore 09.30 circa quando una chiamata di soccorso giungeva sul numero di emergenza alla Sala operativa della Guardia costiera viareggina da parte delle maestranze del Cantiere Polo Nautico che lanciavano l’allarme relativo ad un incendio sviluppatosi durante le operazioni di rifornimento di gasolio marino tramite autobotte ad uno yacht all’interno dell’area cantieristica. Subito partiva la macchina dei soccorsi, in ottemperanza al vigente piano di emergenza locale antincendio e partiva una pattuglia via terra coordinata dall’Ufficio Nostromo dirigendo sul posto. Venivano allertati tutti i soggetti preposti, tra cui Vigili del Fuoco, 118, polizia municipale ed autorità portuale regionale e mollava gli ormeggi la motovedetta  CP 813; venivano dirottati sul posto anche il pratico locale ed il gommone dei Vigili del Fuoco.
Due gli infortunati (un ustionato lieve ed un traumatizzato), dopo lo spegnimento e la prima bonifica dell’incendio effettuato dai Vigili del Fuoco  e con l’ausilio dei mezzi nautici del Comando Guardia costiera di  Viareggio (motovedetta CP 813)  poteva intervenire  il personale sanitario (presente sul posto con le 2 associazioni della Croce Verde di Viareggio e Lido di Camaiore) per il trasferimento delle persone a bordo dell’autoambulanza presso l’Ospedale Versilia.
Ancora una volta l’esercitazione è stata utile per testare i tempi di intervento delle varie forze coinvolte contribuendo a una sempre maggior conoscenza della realtà portuale per un  sempre più tempestivo intervento in caso di reali emergenze.
In particolare nell’occasione è stata testata anche la procedura di posizionamento panne galleggianti a cura della motovedetta CP 813 della Guardia costiera viareggina in casi di inquinamento marino da idrocarburi.
Soddisfazione per il Comandante Iacono che al termine dell’esercitazione ha esteso i complimenti a tutti gli intervenuti per il buon esito della stessa.
Per ogni emergenza, anche quelle portuali, è disponibile il numero blu 1530 attivo sia da rete fissa che da telefoni cellulari.

No comments

*