Incontro alla Ponsi, interviene Stefano Baccelli: l’azienda si impegna a restare a Massarosa

MASSAROSA – L’azienda Ponsi si impegnerà a rimanere a Massarosa con la sua storica unità produttiva e, di qui al 20 febbraio, giorno in cui è convocato un nuovo incontro con i sindacati, verificherà la possibilità di ridurre il numero di licenziamenti annunciati.

È questo l’esito dell’incontro svoltosi stamattina nella sede della Regione Toscana di piazza Duomo, al quale, oltre al vice sindaco Damasco Rosi, al consigliere delegato della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini, e ai vertici aziendali, ha partecipato anche Stefano Baccelli, consigliere regionale PD e candidato del centrosinistra alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Lucca, Piana, Valle del Serchio, Viareggio e Massarosa.
 
Nel corso dell’incontro, Baccelli ha nuovamete chiesto alla Ponsi di rispettare gli accordi del luglio scorso, che poggiavano, fra l’altro, su un “sacrificio” assunto dai lavoratori, che si erano impegnati a ridurre l’orario di lavoro per consentire il mantenimento dei livelli occupazionali.
 
Adesso, di fronte all’annunciato licenziamento di 17 persone, Stefano Baccelli ha chiesto all’azienda di rivedere il provvedimento e di elaborare un piano industriale più “ottimistico”, anche alla luce dei possibili sviluppi che l’industria massarosese ha davanti a sé grazie alle opportunità di nuove lavorazioni che potrebbero giungere dal mercato. Opportunità verso le quali – ha sottolineato Stefano Baccelli – il Comune, la Regione e il Governo sapranno fare la loro parte.