Insieme per la sicurezza in mare, i primi numeri dell’operazione Mare Sicuro 2016

FORTE DEI MARMI  – A margine della manifestazione “Baby Watch” organizzata dal Comune di Forte dei Marmi presso la Spiaggia dei bambini di Vittoria Apuana, il Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio, Capitano di Fregata (CP) Davide Oddone, ha fatto il punto sull’Operazione “Mare Sicuro 2016”, partita il 18 giugno ed arrivata al giro di boa, per concludersi il 18 settembre.

Durante la manifestazione si è parlato di sicurezza in mare di fronte ai bambini che hanno frequentato i Centri Estivi Comunali, con simulazioni di salvataggio e primo soccorso effettuate anche mediante le moto d’acqua dei Bagni Acali ed Arturo, i manichini della Società Nazionale Salvamento del Forte e della Croce Verde, i cani da salvamento del centro cinofilo G.L.A.P.

Il tutto sotto l’attenta sorveglianza dei militari in divisa bianca, di un gommone della Guardia Costiera e di un elicottero della Base Aerea di Sarzana Luni che ha sorvolato il litorale Versiliese nel corso di una attività istituzionale programmata.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Buratti e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Nardini del Comune di Forte dei Marmi, il Comandante Oddone ha fornito i primi dati dell’intensa attività svolta dalla Capitaneria viareggina e dall’Ufficio Locale Marittimo di Forte dei Marmi, soprattutto durante il weekend di ferragosto, che ha visto, tra l’altro, un rafforzamento degli organici per garantire la sicurezza della navigazione e della balneazione a tutela della pubblica incolumità ed a protezione dell’ambiente marino e delle sue risorse.

L’assetto operativo di uomini e mezzi, coordinato a livello regionale dalla Direzione Marittima della Toscana, nonché la capillare attività di sensibilizzazione e prevenzione, hanno quindi  prodotto i risultati sperati favoriti, anche grazie alle ottime condizioni meteo marine dei mesi di luglio ed agosto; infatti, non sono state registrate violazioni di particolare rilievo o gravità, a fronte dei numerosi controlli effettuati (oltre 1800).

            I limitati episodi negativi connessi alle attività balneari si sono verificati per imprudenza dei bagnanti o per malori improvvisi; viceversa, gli interventi degli assistenti bagnanti si sono rivelati puntuali e tempestivi, a dimostrazione della professionalità acquista e dell’efficacia del dispositivo di sicurezza e sorveglianza posto in essere (21 gli interventi correttamente gestiti fino ad oggi).

Preziosa anche la collaborazione fornita dalle varie Associazioni di Volontariato, dalle Amministrazioni Civiche e dalle Forze di Polizia presenti sul territorio (in particolare Vigili del Fuoco, Protezione Civile e 118) sotto il costante coordinamento della Prefettura di Lucca, che ha contribuito ad incrementare il gradiente di sicurezza sulle spiagge ed in mare.

GUARDA I VIDEO:

Di seguito un po’ di numeri delle attività dal 18 giugno ad oggi:

 

  • Interventi di soccorso in mare 12, per un totale di 32 persone assistite

 

  • Uscite in mare dei mezzi navali a disposizione 57, per 764 miglia nautiche percorse

 

  • Controlli totali 1875, di cui:

– n. 435 hanno riguardato le unità navali da traffico, da diporto e da pesca

– n. 987 hanno riguardato le aree demaniali marittime e le strutture balneari

– n. 453 hanno riguardato l’inquinamento ambientale

 

  • Sanzioni penali 11 di cui:

Reati comuni perseguiti 5 (furti, danneggiamenti ed oltraggio)

Reati ambientali e paesaggistici perseguiti 6 (in particolare per innovazioni abusive, con sequestro di 2 piscine in località Lido di Camaiore e Viareggio)

 

  • Sanzioni amministrative 66, per un totale di 58.159 ­­­­­­­­­­­euro di sanzioni, così suddivise:

–  31 per il Diporto per euro 19.760 (in particolare, irregolare tenuta dei documenti di bordo)

–  10 per la Pesca, per euro 18.000 (in particolare, attrezzi non consentiti o in zone vietate)

–  24 per attività balneari varie per euro 20.399 (in particolare, barche nelle boe dei 300 mt, comportamento degli assistenti bagnanti e dotazioni di soccorso degli stabilimenti balneari)

–  1 sequestro di un bar abusivo e sgombero di un accampamento (operazione congiunta interforze), entrambi presso la spiaggia libera della Lecciona.

Alle suddette attività si è affiancata, anche quest’anno, la campagna “Bollino blu 2016” che ha visto i militari della Guardia costiera viareggina effettuare verifiche preventive in banchina ed in mare su documenti e dotazioni delle unità da diporto, premiando i diportisti virtuosi con 259 bollini blu già rilasciati.

Il Comandante Oddone ringrazia il proprio Personale per l’attività operativa svolta a favore della collettività.

 

 

Lascia un commento